Pericolo sms alla guida

Ogni anno migliaia di persone muoiono a causa di sms scritti mentre guidano

10 Maggio 2012

Uno studio della casa automobilistica Ford dimostra come il 48% degli europei legga sms mentre è alla guida.

Condotta in Germania, Spagna, Francia, Regno Unito, Italia e Russia su un campione di oltre 5mila persone, l'indagine evidenzia infatti che il 48% degli europei legge gli sms mentre è alla guida, nonostante il 95% riconosca la pericolosità di questo atto. La maglia nera va agli italiani (61%), seguiti da russi (55%), francesi e tedeschi (49%). I più prudenti sembrano essere gli spagnoli (40%) e soprattutto gli inglesi (33%).

Sempre la ricerca mostra che i messaggi letti con più urgenza sono quelli inviati dal partner. Fa eccezione la Russia, che dà priorità agli sms dei parenti.

Lo studio è stato commissionato da Ford Europa per evidenziare il potenziale, in termini di miglioramento della sicurezza, offerto dal sistema Sync, in grado di leggere al guidatore i messaggi in arrivo attraverso un sintetizzatore vocale. Il sistema debutterà a settembre a bordo della nuova Ford B-Max e sarà disponibile su diversi modelli, come Focus e Kuga.

una delle idee più divertenti arriva da un'associazione Belga, la "Giovani automobilisti responsabili" che ha appena realizzato un video che oltre a lanciare messaggi sulla sicurezza ("Ogni anno migliaia di persone muoiono a causa degli sms digitati mentre stanno guidando" / "La maggior parte delle vittime ha meno di 25 anni") propone una soluzione paradossale per coinvolgere i giovani in questa crociata: "Obbligandoli a scrivere sms mentre guidano".