Honda brevetta l'auto con gli occhi

Le auto del futuro ci offriranno tanti optional comodi e funzionali

6 Gennaio 2011

Le auto del futuro saranno sempre più funzionali: pensate infatti a quanta fatica risparmieremmo, se prima di metterci in strada potessimo conoscere le condizioni del traffico o addirittura sapere se nel parcheggio del nostro supermercato c’è posto. Come? Attraverso unameccanismo che collega tra loro auto “dotate di occhi” che si scambiano questo tipo di informazioni.

L’idea di creare questo sistema di auto “intelligenti” è venuta alla Honda che ha brevettato un meccanismo di visione per le auto: gli occhi non sono altro che webcam montate sugli specchietti retrovisori, capaci di raccogliere dati nell’area di percorrenza delle auto e trasmetterli, in tempo reale, a un computer centrale che li elaborerà, creando una mappa dettagliata delle condizioni del traffico e delle strade.

Una volta raccolte le informazioni provenienti dalle auto in circolazione, altri automobilisti potranno reperirle semplicemente collegandosi con il proprio pc al server centrale da casa o dall’auto stessa e avere in pochi minuti tutte le dritte utili per cominciare il proprio viaggio. Inoltre un Gpsmontato su ciascuna auto potrebbe permettere di sapere sempre quante macchine ci sono sulle strade e la loro velocità.