Come fare benzina al self service

Utile anche per risparmiare, qualche consiglio per fare benzina al self service

3 Gennaio 2013

In questi tempi di crisi è importante prestare attenzione anche alle piccole cose. Per esempio, perché fare sempre benzina ai distributori “serviti”? Il self service difatti permette di risparmiare sul caro benzina qualche centesimo: di contro c’è la minore comodità – stare serenamente seduti in macchina mentre qualcun altro fa benzina al nostro posto  – però i vantaggi a lungo termine sono maggiori: e poi non è certamente una pratica complicata, anzi!
Per non ritrovarsi spaesati davanti ad un distributore self service, qui di seguito diamo alcune indicazioni, in particolare per i guidatori alle prime armi.

Una volta individuato il distributore di benzina e scelta la pompa “self-service” o “fai da te”, bisogna prestare attenzione a dove sostare il mezzo, meglio se non troppo distante dall’erogatore e possibilmente con l’apertura del serbatoio rivolta dal lato della pompa. È importante poi spegnere il veicolo ed estrarre le chiavi dal quadro. Dopo essere scesi dalla vettura, il primo passo da compiere è quello di aprire il serbatoio, in genere proprio grazie alle chiavi dell’auto, e successivamente recarsi al distributore automatico per inserirvi l'importo di denaro corrispondente alla quantità di carburante desiderato ed il numero della pompa prescelta. A questo punto si deve ritornare alla propria pompa, estrarre l’erogatore giusto – facendo molta attenzione al tipo di benzina, se senza piombo o diesel – prendere la pistola della benzina ed introdurla nel bocchettone dell'auto. Il rifornimento avviene premendo la levetta della pistola, da tenere saldamente per tutto il tempo dell’erogazione. Il carburante fuoriuscirà automaticamente fino a quando non verrà raggiunto l’importo inserito; dopodiché si potrà rimettere la pistola al suo posto e chiudere serbatoio e sportellino. Se accidentalmente fosse fuoriuscito del carburante all’esterno del serbatoio, è meglio asciugarlo con uno straccio. 
Bisogna fare attenzione al fatto che non tutti i distributori sono forniti di macchinetta automatica, soprattutto quelli situati nelle autostrade o quelli aperti 24 ore su 24. In questi casi si procede prima al rifornimento, e successivamente al pagamento alla cassa, oppure ci si fa sbloccare prima la pompa pagando alla cassa l’importo desiderato.