BMW i App Games: nuove idee per l’auto dalle università d’Italia

10 Aprile 2013

 Lo scopo è quello di promuovere soluzioni innovative in tema di mobilità sostenibile, attraverso l’ideazione di applicazioni mirate a ottimizzare l’efficienza del veicolo o a costituire un’interfaccia con il mondo esterno. Dopo il successo dell’anno scorso, riparte il progetto BMW i App Games. La partecipazione è aperta a tutti gli studenti degli atenei italiani, chiamati ad occuparsi di argomenti che riguardano la dinamica del veicolo, al sistema energetico di bordo e a studiare idee volte ad aumentare la connettività (seguendo le linee guida della BMW in merito al sistema ConnectedDrive).

Il progetto prevede dei momenti di confronto e incontri-dibattito da svolgere nelle università. L’obiettivo sarà quello di realizzare un’applicazione in tema di mobilità sostenibile, consentendo all'automobilista di ricevere informazioni, dialogare con altre realtà (trasporto pubblico, parcheggi, servizi), o muoversi in modo più efficiente. Ogni studente che parteciperà sarà seguito da un tutor che ne visionerà il lavoro. Entro il 16 giugno i partecipanti dovranno caricare le app che hanno progettato sul sito www.bmw-i-appgames.it. Il comitato scientifico del progetto sceglierà le idee migliori, che verranno premiate nel corso di una cerimonia, durante la quale sarà scelto e nominato il vincitore di “BMW i App Games 2013”. In palio un viaggio a Francoforte per partecipare al Salone dell’automobile (dal14 al 22 settembre) e visitare lo stand del Gruppo BMW. Ma non sarà questo l'unico premio, per ogni università che parteciperà al programma, è prevista una borsa di studio da 1.000 euro, che sarà assegnata agli studenti che avranno presentato il miglior progetto tra quelli proposti da ogni singolo ateneo aderente all'iniziativa. BMW i cerca di dare una nuova interpretazione della mobilità che si orienta alle esigenze future dei suoi clienti, che la casa tedesca vuole soddisfare già oggi. Le nuove auto infatti,  (BMW i3 e BMW i8 saranno le prime sul mercato, rispettivamente nel 2013 e 2014)  saranno dotate di nuovi sistemi di assistenza del guidatore che aumentano la sicurezza attiva e il comfort. Al centro dei progetti vi sono delle idee per utilizzare meglio lo spazio nei parcheggi, dei sistemi di navigazione intelligenti  una migliore pianificazione dell’itinerario e il Premium Car Sharing “DriveNow”. Il Gruppo BMW punta anche su collaborazioni con altre aziende e su partecipazioni strategiche di capitale in imprese di servizi di mobilità e connettività  A questo scopo BMW i Ventures ha promosso nuove imprese start-up, così da poter sviluppare e utilizzare una serie di innovazioni. Le due giovani aziende MyCityWay e ParkatmyHouse sono le prime partecipazioni di BMW i Ventures. MyCityWay è un’app per smartphone che fornisce delle informazioni sui trasporti pubblici, sui parcheggi disponibili e sulle offerte locali d’intrattenimento in più di 50 città degli Usa, del Canada, dell’Europa e dell’Asia. La piattaforma di internet ParkatmyHouse da la possibilità invece di affittare per brevi periodi l’accesso al proprio garage o al proprio parcheggio privato.