Wave Trophy 2013 dal 28 giugno al 7 luglio

Da Vienna a Zurigo la parata di veicoli elettrici lunga 1800 chilometri

21 Giugno 2013

Dal 28 giugno al 7 luglio si svolgerà l'edizione 2013 del Wave Trophy, la più importante parata di veicoli elettrici che quest’anno percorrerà 1800 chilometri, attraversando le Alpi da Vienna a Zurigo. È la terza edizione della manifestazione, che vede la partecipazione esclusiva di veicoli alimentati rigorosamente a energia rinnovabile che percorreranno in dieci giorni alcune delle più suggestive Perle delle Alpi, tra cui Bled in Slovenia, Weissensee e Neukirchen in Austria e Arosa in Svizzera.

L'ideatore del Wave Trophy è Louis Palmer, il primo uomo ad aver effettuato il giro del mondo a bordo di un’auto elettrica tra il 2007 e il 2008, e che dal 2011 organizza una carovana di vetture ecologiche che attraversano l'Europa per sensibilizzare le persone alla mobilità sostenibile a basso impatto ambientale. Da quest'anno inoltre la manifestazione può vantare la collaborazione con le Alpine Pearls, il consorzio di località turistiche di montagna che promuove e diffonde la mobilità dolce. I quaranta equipaggi che parteciperanno all'edizione 2013 si troveranno a gareggiare nel cuore di queste splendide località: la Perla slovena, caratterizzata dal clima mite e dalle proprietà terapeutiche delle acque termali, adagiata sulle rive di un lago alpino navigabile solamente dalle imbarcazioni senza motore; Weissensee, anch'essa con un lago balneabile, vietato ai mezzi motorizzati e dunque uno dei più puliti d'Europa.

Anche Neukirchen è una località che punta molto sul turismo ecosostenibile, ed è anche il capoluogo della Wildkogel Arena, il più grande parco naturale austriaco; infine Arosa, nel cuore del Cantone dei Grigioni, il cui centro abitato si trova a quota 1800 metri ed è raggiungibile con il trenino di montagna dell'Arosa Express, una straordinaria via ferrata che consente di ammirare panorami mozzafiato. Il Wave Trophy dunque permetterà a tutti i partecipanti ed agli appassionati di scoprire questo luoghi meravigliosi e molto evoluti dal punto di vista della mobilità sostenibile.