Veeco Rt, il tre ruote elettrico con 400 km di autonomia

30 Agosto 2012

Elettrica, con tre ruote e capace di avere fino a 400 km di batteria e quindi di autonomia. La nuova eco-auto arriva dal Portogallo e si chiama Veeco Rt. Un'auto elettrica tutta sportiva ideata e realizzata in collaborazione con l'Università di Lisbona dalla VE, un produttore di auto elettriche portoghese.

La scelta delle tre ruote, hanno spiegato i tecnici, è stata fatta per poter sfruttare le numerose potenzialità di un telaio triangolare: molto robusto e sicuro ma super leggero. E poi con una minima torsione il "triangolo" ha consentito di creare un design elegante nonostante il modello sportivo.

Infine la trazione ad una sola ruota ha permesso di ottenere un’efficienza della trasmissione del 98%, migliorando così prestazioni ed autonomia dell'auto. Di certo la vettura è ideale per chi vuole essere green e allo stesso tempo cerca un design molto attraente e che non vuole passare inosservato.

Il tre ruote elettrico portoghese ha però uno svantaggio: ha solo due posti, essendo concepita come un'auto sportiva. Ma a fronte di questo Veeco Rt offre un'autonomia super di 200 km con una batteria da 16 kWh e, aspetto quasi unico nel mondo delle auto, un'autonomia di 400 km con il pacco batterie da 48 kWh. Secondo tecnici e costruttore le due percorrenze sono realizzabili con una singola carica.

Ora cerchiamo di capire il motore e le caratteristiche dell'auto elettrica. A livello meccanico la vettura monta un motore elettrico da 80 kW, accoppiato ad una batteria da 16 o 48 kWh a seconda della versione. Il peso è di 802 kg e, grazie ai 108 cavalli del motore elettrico, la vettura scatta da 0 a 100 km/h in 8 secondi, toccando una punta massima di 160 km/h.

E' omologata per l'uso su qualsiasi strada e autostrada. Il debutto ufficiale è avvenuto nel Lisboa Casinò di fronte a un pubblico di oltre 5.000 persone. Unica incognita resta il prezzo. Il costruttore non ha ancora chiarito quanto costerà la nuova eco-auto, ma dovrebbe comunicarli entro la fine di quest’anno. Dal 2013 poi, al via le consegne.