Vacanze in auto, il 3 agosto bollino nero

Il grande esodo estivo coincide con i primi giorni di agosto: previsto traffico intenso

2 Agosto 2013

Tempo di vacanze, tempo di code interminabili. Puntuale come l'afa arrivano le prime notizie dalla rete autostradale sulle giornate in cui è fortemente sconsigliato mettersi in viaggio. E, come al solito, i giorni di grande esodo coincidono con i primi due weekend di agosto. Si parte (è il caso di dirlo) sabato 3 agosto. Per quella data mezza Italia sarà in viaggio in auto verso le località di villeggiatura. E' infatti la prima delle giornate critiche e l'unica ad aggiudicarsi il bollino nero. Secondo quanto ha reso noto l'amministratore delegato del Gruppo Autostrade per l'Italia, Giovanni Castellucci, il traffico sarà particolarmente intenso al mattino e sulla dorsale adriatica. Per questo si raccomanda, laddove sia possibile, di non partire in quelle ore. Stesso discorso, ma senza bollino nero, per il sabato successivo, il 10 agosto, quando la situazione dovrebbe essere la stessa o lievemente migliore. Più in generale tutti i fine settimana del prossimo mese saranno densi di partenze e dunque fortemente a rischio incolonnamenti.

Ecco, nel dettaglio, le giornate più a rischio per i picchi di traffico.

  • venerdì 2 agosto  traffico intenso sia la mattina sia il pomeriggio;
  • sabato 3 agosto "bollino nero" la mattina e "bollino rosso" il pomeriggio;
  • venerdì 9 agosto traffico intenso il pomeriggio;
  • sabato 10 agosto traffico intenso sia la mattina sia il pomeriggio;
  • sabato 17 agosto traffico intenso la mattina.

Va detto che quest'anno a tagliare qualche chilometro alle lunghe file in autostrada  ci ha pensato la crisi: molti italiani, infatti, resteranno a casa loro malgrado. Non solo: come ha sottolineato Castellucci, le code infinite degli scorsi anni dovrebbero restare solo un ricordo grazie al potenziamento della rete. Solo nell'ultimo anno, sono stati ultimati altri 100 chilometri di terze corsie e due svincoli nuovi. A snellire un po' il traffico poi ci pensano sempre più anche gli stessi automobilisti che, grazie all'informazione in tempo reale dalla rete autostradale, riescono a programmare i loro spostamenti verso il mare e la montagna in maniera intelligente. Autostrade per l'Italia  ha  reso operativa una mappa interattiva sul sito www.autostrade.it, che offre le previsioni del traffico per tratta e fascia oraria. Lo stesso servizio è accessibile anche agli Hi Point presenti nelle Aree di Servizio". E i tanto odiati cantieri? Forse il miracolo si è compiuto. Dei 140 operativi (è la media giornaliera della rete) ne resteranno aperti solo 23. E senza alcuna  riduzione di corsie. Infine, Castellucci ha dato anche una buona notizia: il tasso di mortalità sulle nostre autostrade dal 1999 è calato del 78%. Ogni anno, cioè, ci sono 300 vittime in meno. Cifre queste che finalmente portano  l'Italia allo stesso livello degli altri grandi Paesi europei.