Vacanze estive: i controlli auto prima di partire

Come viaggiare in comfort e sicurezza quando si va in vacanza

21 Luglio 2014

Siete pronti per partire? Avete messo tutto in valigia? È bene premunirsi, oltre che di abiti e accessori da mare, anche di una buona dose di sicurezza. Soprattutto su strada. Ecco tutto ciò che bisogna controllare sulla propria automobile prima di sedersi al volante.

Iniziare controllando l'olio del motore e verificare se vi è la necessità di cambiarlo o meno. Va effettuato con l'auto in piano e a motore freddo, e quindi è bene provvedere prima di partire e non alla prima sosta ad un benzinaio. Estraete l'asta, pulitela bene e rimettetela dentro. La estraete di nuovo verificando a che livello è, e quindi di quanto olio necessiti il veicolo. Se non siete pratici, fatevi aiutare dal vostro meccanico di fiducia per il tipo di olio da usare.

Bisogna verificare anche il liquido di raffreddamento del motore, il quale potrebbe risentire soprattutto nei tratti in coda. In genere va cambiato ogni due anni. Controllare anche il liquido dei freni, le pastiglie e i dischi. Soprattutto se l'ultima revisione o controllo del mezzo è stato effettuato chissà quanti mesi fa. Controllare che la batteria sia in ottimo stato e soprattutto ricordate le parti che vi tengono ben salti a terra: le gomme. Verificare la pressione a freddo – ricordando che a pieno carico va aumentata di circa 0,3 bar - l'usura, e quindi vagliare la possibilità di cambiare pneumatici o fare la convergenza.

Ricordarsi degli ammortizzatori: dopo i 60mila chilometri vanno fatti controllare. Per rendersi conto del loro stato basta dare una spinta verso il basso alla carrozzeria, davanti e dietro: se l'auto torna all'altezza di prima con un movimento regolare, è segno che sono efficienti.

Le luci: far sì che tutte funzionino, dai fanali ai fanalini, sino soprattutto agli stop. Sostituite le lampadine fulminate. Controllare anche l' altezza del fascio luminoso degli anabbaglianti quando la macchina è carica.

Inoltre, ricordarsi anche di controllare: il livello del liquido lavavetri, lo stato delle spazzole tergicristallo, il corretto funzionamento dell'aria condizionata (verificare l'efficienza dei filtri ), il seggiolino dei bambini a bordo, la presenza in auto di triangolo e giubbino catarifrangente. Quest'ultimo va sistemato all' interno del veicolo poiché, in caso di auto in panne o incidente, va indossato prima di scendere. Ovviamente, verificare anche tutta la documentazione del mezzo in possesso: libretto con timbro di revisione aggiornato, patente valida, assicurazione completa di carta verde per i viaggi all’estero.

Bagagli. Sembrerà una cosa da poco, ma è bene capire l' aerodinamica del mezzo e quindi il corretto posizionamento dei bagagli da portare con sé. Quelli sistemati sul tetto aumentano lo sforzo dell'auto e bruciano il 40% in più di carburante. Anche il caricare troppo il bagagliaio porta a consumare più benzina. E i finestrini? Meglio tenerli chiusi o, nel caso non funzioni l'aria condizionata, tenerli aperti meno della metà. La resistenza dell'avanzamento del mezzo riduce la stabilità dello stesso, soprattutto ad alte velocità ed in condizioni meteo non stabili, come grandi folate di vento.

Prima di partire, ultimo accorgimento: lavate l'automobile. È bene avere tutti i vetri ben puliti, per un'ottima visibilità.