Tunnel italiani, migliora la sicurezza stradale

Gli interventi di ammodernamento degli ultimi anni hanno portato ad un aumento della sicurezza

1 Novembre 2012

Le gallerie e i tunnel europei sono più sicuri. E anche quelli italiani. Gli interventi di ammodernamento degli ultimi anni hanno portato ad un aumento della sicurezza stradale. Gli esperimenti per verificare l'efficienza dei tunnel è stato fatto da di 'EuroTap', il programma europeo di test dei tunnel stradali condotto dall'Aci insieme ad altri 17 Automobile Club internazionali.

I test, nello specifico, sono stati eseguiti in 10 gallerie di cinque paesi. Tre tra l'Italia e la Svizzera, due in Germania e una in Austria e Olanda. Ma qual è la più sicura in assoluto? La migliore è la 'Tauern' sulla autostrada A10, in Austria. Maglia nera per i tunnel elvetici 'Gubrist' e 'Isla Bella', sulla A1 e N13 in Svizzera.

Per quel che riguarda l'Italia, gli esperimenti sono stati fatti nella galleria 'Dervio' sulla statale 36 del Lago di Como, nella 'Colle Capretto' a San Gemini e nella 'San Pellegrino' vicino a Narni, entrambi sulla E45 in provincia di Terni. Tutte le gallerie, gestite da ANAS, sono state classificate con un 'buono', un risultato positivo se si considera due dei tre tunnel in esame erano stati nettamente bocciati nel 2005, prima appunto degli interventi di ammodernamento voluti dall'Ue.

La galleria 'Dervio' ha ricevuto giudizi molto positivi sulle caratteristiche generali del tunnel, ossia l'illuminazione, la comunicazione agli automobilisti, la ventilazione e la gestione delle emergenze. Il voto complessivo è stato però inficiato dalla scarsa valutazione nella protezione anti-incendio: le porte delle uscite di emergenza non sono certificate per la resistenza al fuoco e la loro sostituzione è prevista solo nel 2014.

Il presidente dell'Aci, Angelo Sticchi Daniami ha spiegato come il programma EuroTap ha evidenziato negli anni le carenze di sicurezza dei tunnel. Ora le migliorie garantiscono invece questa sicurezza. Il prossimo obiettivo? E' quello dell'educazione dei conducenti, per ottenere comportamenti sempre più corretti e sicuri anche nell'attraversamento di un tunnel.