Sicurezza stradale: la prevenzione parte dai pneumatici

Le auto dovranno essere dotate di un sistema per monitorare la pressione dei pneumatici

22 Marzo 2013

Con la risoluzione dell'Unione Europea approvata il 1º novembre del 2012 tutte le automobili omologate all'interno dell'Eurozona dovranno essere provviste di un sistema per il monitoraggio della pressione dei pneumatici. Il provvedimento comunitario punta a ridurre drasticamente le emissioni di CO2, un corretta pressione dei copertoni consente infatti agli automobilisti di risparmiare benzina e di conseguenza, inquinare meno. Solamente nel nostro paese si potrebbe evitare l'immissione nell'atmosfera di più di due milioni di tonnellate di anidride carbonica in un anno. Oltre all'indubbio valore ecologico, anche la sicurezza degli automobilisti sarà rafforzata dato che gli pneumatici giocano un ruolo fondamentale nel comportamento in frenata.

L'evoluzione dei dispositivi elettronici per il controllo della pressione delle gomme ha fatto passi da gigante negli ultimi anni e tra le aziende che si sono messe maggiormente in evidenza spicca la Colven, impresa argentina da sempre attiva nei sistemi di protezione automatica. La fondazione della Colven risale al 1972 quando Rafael Antonio Colussi e Nestor Vénica iniziarono la loro avventura imprenditoriale lanciando Vigia, un calibratore per pneumatici che riscosse enorme successo nel mercato nazionale e non. L'ultimo prodotto dell'azienda sudamericana è Vitran, un sistema che permette di monitorare lo stato dei copertoni basato interamente su una tecnologia wireless. Anzichè utilizzare dei normali tappi a cappuccio, sulle valvole di gonfiaggio vengono applicate delle coperture provviste di sensori elettronici in grado di trasmettere le informazioni riguardanti la pressione ad un apposito display LCD che potrà essere posizionato sul cruscotto. In caso di valori anomali, il piccolo schermo provvederà ad informare tempestivamente il conducente. Vitran è stato sviluppato per non interferire con il funzionamento di altri dispositivi wireless e per risparmiare energia: dopo due minuti di inattività – cioè quando le ruote non sono in movimento – l'impianto si disattiva.

Grazie a questo accorgimento le batterie di Vitran possono durare fino a due anni. Per quanto riguarda la sicurezza invece, gli automobilisti non hanno nulla da temere: i tappi provvisti di sensori possonno essere svitati solamente utilizzando una apposta chiave. I prodotti dell'azienda sudamericana sono distribuiti in Italia dalla Vigia Viesa, concessionaria ufficiale della Colven nel nostro paese oltre che in Grecia. Il sistema Vitran è presente nello stivale già dal 2011 e può essere montato su automobili, moto, camper, veicoli commerciali e veicoli industriali anche con semirimorchi e rimorchi fino a 22 pneumatici