Renault Kangoo Z.E. + Valle di Primiero = Zero Emissioni

Un accordo per sviluppare una mobilità sostenibile a basso impatto ambientale

30 Settembre 2012

Montagna significa aria pulita e questo Renault l’ha capito appieno! La scelta di Renault di stringere un accordo con Valle di Primiero e la società energetica locale ACSM per lo sviluppo di una mobilità a zero emissioni si sposa perfettamente con la qualità ambientale ricercata da sempre dal territorio delle Dolomiti, dichiarate nel 2009 dall'Unesco Patrimonio dell'umanità.

All’interno del progetto di più ampio respiro di valorizzazione ecosostenibile del territorio, denominato “Green Way Primiero”, prendono vita 14 Renault Kangoo Z.E. 100% elettriche che verranno utilizzate per i servizi pubblici all’interno della Valle di Primiero e Vanoi.

La maggior parte delle auto elettriche saranno utilizzate dai comuni per le quotidiane attività istituzionali; altri mezzi verranno, invece, riservati alla società ACSM per le sue attività nell'ambito della produzione e distribuzione di energia elettrica da fonte rinnovabile e in quello del teleriscaldamento a biomassa legnosa.

Per far sì che il progetto trovi la possibilità di svilupparsi concretamente sul territorio, le 14 auto elettriche saranno accompagnate da altrettanti punti di ricarica che formeranno una capillare infrastruttura utile a coprire tutta la valle.

Renault Kangoo Z.E., eletto Van of the Year 2012, grazie alle sue dimensioni (4,21 metri di lunghezza per un volume di carico compreso tra 3 e 3,5 m3), si presenta come un supporto efficace per le attività commerciali, unendo funzionalità, economicità, costi d’utilizzo e i più elevati standard di qualità, affidabilità e sicurezza. Kangoo Z.E. fa parte, insieme al urban crosser Twizy e alle berline ZOE e Fluence Z.E., della gamma Z.E. (che significa Zero Emissioni) di Renault, unica casa automobilistica che propone sul mercato una serie completa di veicoli elettrici tecnologicamente innovativi ed economicamente accessibili.

L’attenzione per l’ambiente da parte della Valle di Primiero e di Renault hanno permesso questa unione ecosostenibile che potrà diventare un utile esempio per tutti i comuni interessati alla qualità del loro territorio e ad un avvicinamento e promozione di una mobilità più amica del mondo in cui viviamo.