Rc auto e telecamere

Tutor, telecamere delle zone a traffico limitato e autovelox

1 Dicembre 2011

Dal 1° Gennaio scattano le nuove regole per cercare di scovare gli evasori dell’RC Auto, ancora molti nel nostro Paese. Ma come? Tutor, telecamere delle zone a traffico limitato e autovelox e le relative immagini che saranno incrociate con i database delle Assicurazioni.

Grazie ad una modifica al Codice della Strada le forze dell’ordine potranno ottenere immagini da utilizzare per accertare se la vettura è coperta dall’assicurazione.

Il fenomeno di circolare senza l’obbligatoria copertura RC Auto, riguarda quasi 3 milioni e mezzo di veicoli secondo l’ACI.

Una svolta senza precedenti quindi, perché fino ad ora questi strumenti elettronici erano utilizzati solamente per informazioni sulla velocità ed altre infrazioni.

Ma dal 1° Gennaio tutto cambierà grazie alla collaborazione con le Compagnie Assicurative . Sarà possibile, infatti, risalire agli automobilisti che esibiscono tagliandi falsi, o di Assicurazioni inesistenti, o ancora ne sono totalmente sprovvisti; e naturalmente si andrà incontro a pesanti sanzioni.

L’articolo del Codice della Strada che è stato modificato è il 193, in cui nella nuova versione sono stati aggiunti 3 commi, il primo riguarda l’accertamento della copertura RC Auto che può essere fatta anche attraverso il raffronto tra i dati delle compagnie e quelli provenienti da dispositivi e apparecchi elettronici, il secondo e il terzo comma riguardano, invece, la possibilità di accertamento da parte delle forze dell’ordine.