Rc auto, alle donne costa più degli uomini

Le più tartassate dall'Assicurazione risultano essere le ragazze neopatentate

25 Giugno 2013

Tempi duri per le giovani diciottenni, fresche di patente. Assicurare un’auto, anche se di piccola cilindrata, è un vero salasso per i neopatentati di sesso femminile. Negli ultimi 12 mesi il costo delle polizze RC auto è aumentato del 12% per le ragazze che hanno da poco raggiunto la maggiore età. Ma non è tutto. La beffa infatti sta nel risvolto della medaglia. Il premio medio per lo stesso profilo maschile è invece calato del 6,4%. A sottolinearlo è un’indagine dell’Ivass (l’istituto per la vigilanza sulle assicurazioni).

Continua ad allargarsi, inoltre, la forbice tra Nord e Sud. Gli aumenti più consistenti delle tariffe si registrano nelle regioni meridionali. Il Mezzogiorno quindi è sempre più vessato. Emblematico l’esempio di un uomo di 50 anni che deve assicurare un’auto di piccola cilindrata: anche se appartenente alla classe di merito che garantisce il massimo sconto, a Napoli pagherebbe 1.221 euro (+ 6% rispetto all’anno scorso), mentre a Bolzano a ad Aosta (dove al contrario i prezzi sono diminuiti dell’1,7%) risparmierebbe 350 euro.

Il Codacons è sul piede di guerra. Secondo l’associazione i dati diffusi dall’Ivass sull’impennata delle tariffe RC auto sottolineano come gli automobilisti in Italia siano i più tartassati d’Europa, con prezzi in continua crescita e divari sempre più ampi tra Nord e Sud. La conseguenza è che molti cittadini, schiacciati dal peso della crisi economica, decidono di non assicurare la propria auto, non potendo sostenere tariffe così alte. «Sulle strade italiane circolano oggi circa quattro milioni di vetture senza copertura assicurativa», afferma il presidente del Codacons Carlo Rienzi. «Alla base di questo fenomeno ci sono proprio le tariffe RC auto, che ormai hanno raggiunto livelli tali da rendere impossibile per molte famiglie assicurare la propria automobile». Secondo Rienzi, al Sud la situazione è più critica, a causa dell’impennata maggiore delle polizze rispetto al resto del Paese.

Il quadro non cambia per le due ruote. Anche in questo caso i centauri più tartassati sono i residenti al Centro e al Meridione. Gli incrementi registrati negli ultimi 12 mesi sono nell’ordine del 12% per gli uomini e del 10% per le donne. Le differenze, però, non mancano. Per assicurare un motociclo con una cilindrata di 200 cc, un quarantenne appartenente alla quarta classe di merito pagherebbe 1.033 euro a Napoli, 531 euro a Roma.