Non ricordi dove hai parcheggiato? Te lo dice una app

Here Drive + memorizza la posizione dell’auto e ti guida fino a dove l’hai lasciata

6 Dicembre 2013

Il caso più eclatante è quello finito sui giornali qualche giorno fa, di un altoatesino in trasferta all'October Fest che da un mese cerca disperatamente la propria Golf parcheggiata in una strada secondaria di Monaco di Baviera di cui non riesce a ricordare il nome. Ma birra a parte, è capitato a tutti di dimenticare il punto esatto in cui si è lasciata la macchina e di girare per ore per parcheggi sovraffollati o addirittura per le strade intorno a casa.

Ebbene tutto questo può diventare solo un ricordo grazie ad un'applicazione per piloti smemorati. Si chiama Here Drive + (versione aggiornata della precedente Here Drive) e offre un sistema messo a punto da Nokia che permette di ritrovare l'auto senza sforzi di memoria. Tutto merito della funzione 'Trova la mia auto'. Una volta parcheggiato, uscendo dall'applicazione, la posizione dell'auto viene memorizzata in automatico. Successivamente sarà sufficiente consultare la mappa Here per raggiungere facilmente il mezzo. Ci sono due possibilità: con il “Live Sight” l'auto sarà visibile sullo schermo dello smartphone grazie alla fotocamera e alla realtà aumentata, oppure si può impostare la navigazione pedonale per farsi guidare fino alla meta. Non solo: se siete proprio smemorati della peggior specie o siete particolarmente disorientati, è anche possibile salvare fotografie e note per rendere più facile il recupero.

Here Drive + ovviamente non è solo un supporto agli sbadati, ma offre anche tante altre funzioni per agevolare la vita degli automobilisti. Prima fra tutte quella delle notizie in tempo reale riguardanti il traffico che rischiamo di incontrare lungo tutto l'itinerario che intendiamo percorrere. Grazie a questo tipo di informazioni, si può facilmente scegliere la strada meno intasata e far diventare code e incolonnamenti solo un brutto ricordo. L'informazione, infatti, viene mostrata direttamente sulla mappa: se la strada è rossa vuol dire che è intasata, mentre se è verde non c'è da preoccuparsi. I dati sulla viabilità rendono poi molto più precisa la funzione Eta (Estimated Time of Arrival), che fornisce così con maggiore precisione i tempi di percorrenza e l'orario di arrivo.

Nella nuova versione, inoltre, le indicazioni turn-by-turn sono visualizzabili in una schermata unica ed è possibile consultare l'elenco di tutte le svolte che ci aspettano fino a destinazione (ma solo prima di partire, per evitare distrazioni mentre si è al volante). Il tutto è completato, infine, dalle mappe di 196 Paesi, con istruzioni vocali in 87 lingue, e dai dati sui mezzi pubblici di 740 città in tutto il mondo.