Mitsubishi i-MiEV, prezzi più bassi per l’elettrica giapponese

La Mitsubishi rende più conveniente la sua citycar elettrica abbassando i prezzi di listino

21 Aprile 2013

Una citycar elettrica sempre più accessibile. Dal 1° marzo la Mitsubishi i-MiEV è più conveniente grazie a un ritocco verso il basso del listino (chiavi in mano, esclusi Ipt e Pfu). Adesso per acquistarla bastano (si fa per dire) 31.950 euro, cioè 4.850 euro in meno rispetto al precedente listino, che era di 36.800 euro. Ma i vantaggi non finiscono qui. Oltre all’abbassamento del prezzo, grazie  agli incentivi statali 2013 (disponibili dal 14/03/13) il cliente può acquistare la  i-MiEV a 25.900 euro (chiavi in mano esclusi Ipt e Pfu), con una riduzione totale di 10.900 euro rispetto al listino precedente.

L’elettrica di Casa Mitsubishi è una soluzione destinata a chi desidera viaggiare in città abbattendo i costi di gestione e rispettando l’ambiente, con una buona autonomia. Efficienza ed ecosostenibilità sono infatti le parole chiave intorno alle quali si è sviluppato l’intero progetto i-MiEV. La piccola Mitsubishi è una citycar elettrica a motore posteriore centrale. Una soluzione che ha permesso di garantire un abitacolo abbastanza ampio. Le batterie agli ioni di litio, poste sotto il pianale, hanno una capacità massima di 16 kWh. Il motore della Mitsubishi i-MiEV garantisce una potenza di 49 kW con una coppia di 180 Nm. La trazione è posteriore.

La vettura assicura un’autonomia di 150 km e una velocità massima di 130 km/h. Ideale quindi per gli spostamenti quotidiani in città (grazie anche alle misure interne e allo spazio occupato). L’auto è già predisposta per la ricarica rapida, qualora fosse presente l’infrastruttura necessaria. Con una normale presa, invece, la ricarica richiede circa otto ore. Poiché si tratta di una vettura 100% elettrica, quindi silenziosa e a zero emissioni, il sistema AVAS-Acoustic Vehicle Alerting System emette un rumore fino a 35 km/h (un suono di intensità variabile, simile al fischio di una piccola turbina) per far notare la presenza della vettura. Il rischio, infatti, per i pedoni e i ciclisti è quello di non accorgersi dell’arrivo della macchina. La Mitsubishi i-MiEV presenta una serie di equipaggiamenti quali Abs, brake assist, Esp, airbag frontali, laterali e a tendina, servosterzo elettrico, fari posteriori a Led, sospensioni anteriori McPherson e posteriori multilink, climatizzatore, sensore luci, volante e leva cambio in pelle. Il telecomando “intelligente”, cosiddetto “remote system”, permette di controllare a distanza l’autonomia residua della batteria e programmare a distanza l’avvio e lo spegnimento del sistema di climatizzazione dell’abitacolo (con il duplice vantaggio di avere maggior comfort quando si sale in macchina e di risparmiare la batteria dell’auto, dato che il sistema funziona solo quando la vettura è in ricarica). Il sistema consente anche di programmare a distanza l’avvio e lo spegnimento della ricarica, ad esempio di notte, quando l’energia costa meno.