La sosta in autostrada? Costa troppo

Una ricerca ha rilevato come le soste in autostrada siano costose per gli automobilisti

8 Giugno 2013

Le stazioni di servizio, in autostrada, sono troppo care e hanno prezzi a volte fuori misura. E proprio i costi eccessivi, quando ci si ferma per una sosta, fanno arrabbiare i consumatori. Più di quattro euro per un panino, due euro per una bottiglietta d'acqua e più di un euro per un caffè. Troppo per gli automobilisti che decidono di fare una sosta. Il dato è emerso da una recente ricerca riguardo la soddisfazione sulla ristorazione autostradale. Lo studio è stato commissionato dell'Unione nazionale consumatori con l'Istituto Piepoli.

Ma che cosa pensano gli italiani delle stazioni di  servizio? Il 37 per cento degli intervistati dà un voto che rientra tra 1 e 5 (il massimo è 10) alla convenienza dei prezzi in autostrada, mentre il 46 per cento la valuta tra il 6 e il 7. Insomma, l'offerta economica è definita molto bassa e i consumatori tendono a lamentarsi per il costo elevato dello spuntino durante il viaggio in autostrada. Per fortuna, spiegano gli intervistati, ci sono nelle aree di servizio diverse offerte promozionali che "bilanciano" i prezzi elevati. Contenti delle offerte specie i consumatori del centro-nord, mentre quelli del sud non ritengono che ci sia una grossa varietà né tanta convenienza nelle offerte promozionali.

D'altra parte gli italiani amano fermarsi nelle aree di servizio e la ritengono una pausa irrinunciabile sia nel lunghi viaggi che in quelli di pochi chilometri. Una passione, ha spiegato Nicola Piepoli, Presidente dell'Istituto, che gli italiani hanno specie quando vanno in vacanza. E i numeri parlano chiaro: 25 milioni di persone all’anno si fermano per una sosta in autostrada per mangiare, per andare alla toilette o semplicemente per comprare biscotti, patatine, bevande varie. I consumatori, nel corso della ricerca, hanno dato un giudizio anche riguardo la qualità delle aree di servizio. Una valutazione "media" è stata data per quel che riguarda il personale e la pulizia, con una netta differenza tra il sud e il nord. Nel meridione, infatti, molte aree sono state definite vecchie e fatiscenti.

Gli italiani, inoltre, promuovono a pieni voti la concorrenza, visto che negli ultimi anni siamo passati da una situazione in cui si aveva sulle autostrade un unico operatore alla realtà attuale in cui vediamo lungo le autostrade diversi operatori attivi nei servizi di ristoro autostradale. Il tutto, ovviamente, a favore dei consumatori e della varietà e convenienza nei prezzi.