L'auto più ecologica del mondo

L’inventiva arriva dall’orto: ecco l’auto “di origine vegetale”

1 Dicembre 2010

Quanto a stranezze il mondo delle auto fa ancora parlare di sé. Questa volta non si tratta dell’ultima trovata in fatto di carburanti alternativi, l’inventiva va oltre e arriva dall’orto: ecco l’auto “di origine vegetale”.

L’ambizioso progetto, che arriva dalla Gran Bretagna, presenta la World First Racing, la prima auto da Formula 3 fatta interamente di materiali sostenibili, tra cui alcuni alimenti. Si è proprio così: ad esempio lo sterzo dell’auto è fatto di un materiale ricavato dalle carote, mentre gli specchietti sono realizzati in PotatoPak, un polimero ottenuto dalle patate.

E ancora: il telaio è fatto con fibra di carbonio riciclato, mentre le coperture dei radiatori con fibra di vetro ricavato da vecchie bottiglie. Poi ci sono gli pneumatici dai quali sono stati eliminati moltissimi inquinanti.

Dulcis in fundo il dolce che non poteva mancare: per una partenza davvero piacevole cosa ci può essere di meglio se non un carburante derivato dal cioccolato?

La “gustosissima” auto da corsa è stata realizzata da un team di ingegneri e studenti dell’Università di Warwick, che ha così voluto dimostrare che eco-sostenibilità e motori sono un binomio possibile.

Chissà se le auto del futuro potranno essere costruite con “materiali” che si trovano anche nel frigo di casa, per ora guardiamo questa innovativa auto, curiosi di scoprire la sua funzionalità nel lungo periodo.