L'auto ibrida che si trasfoma: Host

E'un'auto ibrida con un telaio che rende possibile trasformare l'auto in quattro versioni differenti.

30 Dicembre 2010

Le invenzioni in fatto di auto sono sempre più incredibili ed ecco appunto l’ultima trovata direttamente dal mondo dei motori: HOST, l’auto “trasformer”.

L’Human OrientedSustainableTransportè un’auto ibrida dotata di un telaio al quale possono essere applicate, con pochi colpi di chiave inglese, diversi tipi di carrozzerie a seconda dell’esigenza.

Ecco quindi che la strana auto potrebbe essere utilizzata di giorno come taxi collettivo o per la consegna della posta e di notte per la raccolta dell’immondizia. Innovativa anche nella tecnologia: le 4 ruote sterzanti consentono infatti manovre in spazi molto ridotti e parcheggi difficili, mentre i 4 motori elettrici, applicati uno per ruota e ricaricati da un piccolo motore termico, permettono lunghe percorrenze con consumi contenuti.

Il prototipo dell’auto “trasformer” èstato presentato all'ultima edizione del Motorshow di Bologna ed è il risultato di uno studio finanziato dall’Unione Europea, al quale hanno collaborato l’Università la Sapienza di Roma e alcune aziende del settore delle auto.

Che sia davvero questa l’evoluzione delle auto del futuro? Certo è che il punto di forza di HOST è la possibilità di farla lavorare 24 ore su 24, evitando tutti i costi legati alla necessità di avere più veicoli con diverse funzioni e questo potrebbe davvero rivoluzionare la mobilità.

Per informarti su altre novità dal mondo delle auto, leggi le notizie di Chiarezza.it, il comparatore online di polizze RC Auto che ti aiuta a confrontare tante assicurazioni.