Italiani alla guida

Cosa amano e cosa odiano gli italiani alla guida

3 Aprile 2011

Cosa amano e cosa odiano gli automobilisti nostrani al volante dell’auto? A definire il quadro delle abitudini degli italiani alla guida ci ha pensato una ricerca condotta da Lightspeed Research, agenzia che si occupa di ricerche online, su un campione di 2.507 guidatori italiani.Così dall’indagine scopriamo un italiano in auto sempre più previdente e meno superstizioso, che ritiene importante tenersi informato e che riscopre il piacere di stare alla guida della propria auto.

Ma andiamo per ordine. Per quanto riguarda lo “stile e preferenze nella guida” il 54,6% degli intervistati predilige guidare su una strada libera, perché più rilassante; il 32% ha dichiarato che ascoltare la musica giusta in auto aiuta ad affrontare il percorso più piacevolmente; mentre sono solo il 5,1% quelli che provano soddisfazione a partire per primi allo scatto del verde del semaforo. Alla domanda “dove preferisci guidare” invece il 51,3% degli automobilisti uomini ha dichiarato la predilezione per le strade di montagna immerse nel verde, mentre le donne (44,2%) preferiscono le città e le autostrade. Cosa invece non tollerano gli italiani in auto? Stare fermi in coda (46,4%), l'indecisione dell'automobilista che li precede (31,7%), l'auto davanti che svolta senza freccia (20,6%). Crolla invece un mito tutto italiano, quello della superstizione: solo l'1,4% degli intervistati dichiara infatti fastidioso il classico gatto nero che attraversa la strada. Sul tema della manutenzione dell'auto invece emerge che ben il 50,9% degli intervistati controlla accuratamente lo stato della propria auto prima di partire, mentre quello che preoccupa maggiormente sono le spie sul cruscotto, in particolare quella dell'olio, quella dei freni e seguite ad ampia distanza quella dell'acqua e del carburante.

Importante evidenziare inoltre come gli automobilisti italiani ritengano fondamentale informarsi, in particolare sul mercato automobilistico - per reperire informazioni utili all’acquisto di una nuova auto - mentre cresce la percentuale di quelli alla ricerca di novità e notizie interessanti sul mondo dell'auto. A solleticare la curiosità degli automobilisti sono i nuovi modelli lanciati sul mercato, le spiegazioni tecniche e le nuove normative in vigore. E se ormai carta stampata e passaparola hanno perso il primato dell’informazione risulta il web la fonte principale: sono infatti il 50% gli italiani che trovano risposte ai propri quesiti e alle curiosità navigando online.