Incidenti nel week end: in calo nel 2011

L'analisi condotta sui dati della Polizia Stradale evidenzia una netta diminuzione

26 Gennaio 2012

L’analisi è stata effettuata dall’Osservatorio il Centauro-Asaps secondo i dati rilevati da Polizia stradale e Carabinieri, ed ha portato al risultato dell’evidente calo degli incidenti stradali durante il fine settimana rispetto all’anno precedente. Così gli incidenti complessivi sono scesi da 45.757 del 2010 a 41.042 del 2011, con 4.715 sinistri in meno che rappresentano un calo del 10,3%, mentre le vittime scendono da 1.253 a 1.100, ovvero 153 decessi in meno (-12,2%).

Secondo Giordano Biserni, presidente dell'Associazione Sostenitori Amici Polizia Stradale: "I dati complessivamente positivi di questo particolare segmento della sinistrosità del fine settimana che miete molte vittime fra gli under 30 conforta e conferma che le misure adottate con la legge n.120 del 29 luglio 2010 di modifica del Codice della Strada si sono rivelate efficaci. Ovviamente a questa situazione favorevole hanno contribuito sia l'aumento dei controlli antialcol che nel 2011 hanno avvicinato quota 2 milioni, sia l'ampliamento dei tratti autostradali sottoposti a controllo col sistema Tutor.

Alcol e velocità eccessiva rimangono gli indiziati numero uno della sinistrosità grave. Forte anche l'incidenza del "banale" fattore stanchezza ma - lo ripetiamo - non esistono etilometri e autovelox in grado di misurarla. Ora non si abbassi la guardia.