Incentivi moto finiti: il mercato si blocca

Gli incentivi statali non hanno portato una ripresa del mercato delle moto

29 Agosto 2010

Incentivi che non soddisfano nessuno e un mercato che continua a calare: la situazione nel mondo moto sembra peggiorata rispetto all’anno precedente. La grande attesa degli incentivi statali non ha portato con sé i frutti sperati. Se qualcuno si era augurato che questi avrebbero segnato una netta ripresa del mercato delle moto, una volta arrivati, sono stati così esigui e insignificanti da non riaccendere nessuna crescita, anzi hanno demoralizzato anche i più ottimisti.

Con cifre così piccole a disposizione dei cittadini, l’aiuto statale è stato di fatto quasi impercettibile ed è anche durato pochissimo - appena due settimane - per cui chi aveva intenzione di acquistare una moto si è presto tirato indietro. Non è un caso che il calo maggiore si sia registrato proprio tra gli scooter, i veicoli che più risentono dell’effetto incentivi, che sono, infatti, scesi di ben 15,2%.

Ecco quindi l’effetto boomerang: la mazzata più forte, infatti, si scaglia sulle case produttrici che, per non perdere clienti, si son fatte carico dello sconto, riducendo ulteriormente i margini sulle vendite.

A questa già difficile situazione si aggiunge l’aumento dei premi, fenomeno che sta caratterizzando l’anno in corso, facendo salire le polizze auto e moto; ma per i motociclisti è possibile risparmiare confrontando le offerte di tante assicurazioni: per trovare la polizza più adatta alle proprie esigenze.