Formula 1: arriva la gara elettrica

La Formula E Championship partirà nel 2014 con auto elettriche

12 Dicembre 2012

La Formula 1 si veste di elettrico! È stata presentata sabato 1 dicembre a Roma la tappa italiana della Formula E Championship, la gara automobilistica che partirà nel 2014 e vedrà protagoniste auto elettriche capaci di toccare i 220 chilometri orari. La presentazione è avvenuta in piazza del Campidoglio, sotto la statua del Marco Aurelio in presenza del sindaco di Roma Gianni Alemanno, del presidente della Fia (federazione internazionale dell’automobile) Jean Todt e dal Ceo di Formula E Alejandro Agag.

Il tracciato scelto per ospitare il Gp di Roma della Formula E è stato individuato nella zona tra Caracalla, Circo Massimo e Colosseo, circa quattro chilometri di divertimento per piloti e sostenitori a bordo pista. Il percorso prevede la partenza dalle Terme di Caracalla e si dirige verso il centro storico per poi transitare su lunghi rettilinei, chicane e curve veloci in grado di esaltare i motori dei bolidi ad emissioni quasi zero, alimentati da batterie a ioni di litio. Nel corso dei pit stop non saranno cambiati pneumatici o batterie ma il grande consumo di energia costringerà direttamente ad un cambio di macchina.

Non ci saranno costi per la città romana poiché il budget verrà limitato e le spese controllate, senza rinunciare, però, alla ricerca tecnologia per le batterie. Il produttore dei prototipi al momento è McLaren che, attraverso un consorzio creato appositamente, metterà a disposizione dei team partecipanti 40 vetture. Il campionato, però, sarà aperto a tutte le macchine e sarà, quindi, multimarca.

Le regole delle gare saranno molto semplici: la pole position si otterrà da una sorta di playoff con auto che correranno una contro l'altra. I team saranno 10, ognuno con 2 piloti e 4 vetture. Il premio finale per i piloti sarà di 4 milioni di euro, 400 mila per ogni gara, e 2 milioni per il team vincente.

Roma è impegnata nella mobilità sostenibile da molto tempo e sarà per ora l’unica città italiana ad essere inserita nel calendario della Formula E. Oltre a Roma si correrà a Parigi, Londra, Copenhagen, Rio del Janeiro e Miami ed in altre metropoli internazionali. Un evento di questo tipo metterà sicuramente in luce le grandi potenzialità delle auto elettriche e aiuterà ad elevarne lo status.