Ford auto dell’anno 2012

Engine the year 2012 è stato vinto dal piccolo EcoBoost da 1 litro

22 Luglio 2012

E' stata una sorpresa per tutti. Eppure all' "Engine the year 2012" ha vinto il più piccolo, il tre cilindri EcoBoost da 1 litro della Ford recentemente introdotto sulla Focus. Il nuovo Ford EcoBoost 1.0 oltre al titolo di motore dell'anno ha trionfato anche nelle categorie Best New Engine e Best Engine Under 1.0-litre. Ad annunciare l'esito delle votazioni dei 76 giornalisti provenienti da 35 nazioni è stata la rivista Engine Technology International, organizzatrice del premio.

Il motore, il cui blocco è tanto compatto da non essere più grande di un foglio A4, è stato progettato e sviluppato in Europa, presso i centri di ricerca Ford di Dunton, in UK, e Merkenich, in Germania. L'assemblaggio avviene negli impianti Ford di Colonia, Germania, e Craiova, in Romania. L'EcoBoost 1.0 è dotato di una turbina a bassa inerzia, che permette di mantenere il motore pronto e reattivo anche partendo da un numero di giri non elevato. L'EcoBoost 1.0 a tre cilindri ha debuttato a bordo della nuova Focus e in Europa sarà disponibile nel corso dell'anno anche per la C-MAX e la B-MAX. Il motore equipaggerà in futuro anche diversi veicoli Ford in USA, Africa e Asia Pacifica. Per la Ford è la prima vittoria al concorso "International Engine of the Year", giunto quest'anno alla quattordicesima edizione, ma anche la conquista di un record, perché nessun motore ha mai raggiunto il punteggio raggiunto dall'EcoBoost 1.0.

Un premio anche per la Ferrari. Nella categoria "Best Perfomance Engine", il premio va al V8 della Ferrari, un aspirato di 4.5 litri da 570 Cv che equipaggia la 458 Italia e Spider. Si tratta di un'unità derivata dal mondo delle corse che è caratterizzata da un angolo di 90° fra le bancate, albero piatto e lubrificazione a carter secco.

Vincitore della categoria "Green" è, invece, il 1.4 litri da 86 Cv targato General Motors e montato su Ampera e Volt. Funziona come un generatore per ricaricare le batterie agli ioni di litio che forniscono l'energia necessaria a muovere i due propulsore elettrici. Infine, nella fascia fra 1.1 e 1.4 litri si aggiudica il primo posto il quattro cilindri sovralimentato della Volkswagen, l'1.4 TSI. Il 1.6 turbo a benzina prodotto da Bmw insieme al gruppo Psa Peugeot Citroën trionfa nel segmento superiore fino a 1.800 cc. Fra i due e i tre litri la lotta è tutta tedesca: Audi e Bmw fanno incetta di premi.