Estate finita, come rimettere a posto l'auto

Dopo le vacanze è necessario sistemare l'auto e prepararla all'uso in città

25 Settembre 2013

Le vacanze sono ormai un lontano ricordo. Tantissimi italiani hanno scelto l'auto, anche quest'anno, per partire per brevi o lunghi viaggi. Ed proprio la nostra auto, probabilmente, è più "stanca" di tutti noi, dopo averci portato nelle località di mare, o peggio ancora in montagna. E' bene, quindi, una volta tornati dalle meritate vacanze in auto, rivedere e rimettere a posto l'auto prima di farne di nuovo un uso quotidiano. Insomma, non possiamo far finta di niente e capire che le vacanze, in qualche modo, lasciano il segno sulla carrozzeria della nostra auto.

D'altra parte, come è normale, in vacanza la vettura si sporca e la si trova piena di polvere, sabbia, moscerini e macchie di ogni genere. La prima cosa da fare, dunque, è lavarla accuratamente. Si può decidere di farlo da soli. Oppure di rivolgersi ad un benzinaio fornito di impianto di lavaggio a spazzoloni. Ci sono poi i carrozzieri, che fanno qualcosa di più: fanno risplendere l'auto con la lucidatura e piccoli ritocchi alla carrozzeria. E' ovvio che quest'ultima è la scelta migliore, ma sarà anche la più costosa (si spendono in media 200-250 euro). Ma la soluzione low cost è possibile per ripulire l'auto. Basterà andare in un impianto di autolavaggio a gettoni, dove muniti di tessera e spirito fai-da-te, potrete ottenere un ottimo risultato. Si tratta di impianti in cui si trovano ogni tipo di prodotto per la pulizia dell'auto e di profumatori, oltre che indicazioni dettagliate su come funzionano i macchinari (tutti peraltro semplicissimi da utilizzare).

Ci sono, però, alcuni accorgimenti da seguire, nel fai-da-te, per evitare di rovinare la carrozzeria dell'auto. La spazzola, ad esempio, non va passata in modo troppo energico pensando che così verrà via lo sporco più ostinato. Si rischia solo di rigare la vernice dell'auto. Il getto dell'acqua, una volta che andiamo a lavare dopo aver insaponato la vettura, non deve essere troppo forte, perché la forte pressione dell'acqua può andare a rovinare la carrozzeria. Evitate, inoltre, che l'auto si asciughi da sola al sole, perché certamente rimarranno macchie dovute all'evaporazione dell'acqua. Armatevi invece di pezze per asciugare e iniziate da tetto e cofano, per poi fare tutto il resto. Infine la parte interna dell'abitacolo, certamente la più sporca dopo le vacanze. L'aspirapolvere è fondamentale per ripulire correttamente gli interni: farà risplendere la moquette, i sedili, i tappeti (che vanno anche lavati) e i vari cassetti dell'auto.