Enzo Ferrari: un museo dedicato al mito

Non solo Ferrari, sarà ripercorsa la storia dell'automobile in Italia

15 Marzo 2012

Finalmente dopo 9 anni di lavori, vede la luce il museo dedicato al fondatore della famosa casa di Maranello: Enzo Ferrari.

Ma non si pensi ad un museo tutto dedicato all’automobile più famosa del mondo. L’intento è quello di raccontare un pezzo di storia dell’automobile italiana, quella che nacque non tanto da spirito industriale, quanto dalla passione per le corse e per le auto, la stessa passione che accomunava Enzo Ferrari ad Alfieri Maserati.

Nel museo si racconterà lo spiritico pionieristico dell’auto e quello della corsa perfetta.Lo stesso che si ritrova nella linea aerodinamica del museo, nella luminosità e nel gioco di specchi.

Si comincia allora dalla Auto Avio 815, la prima realizzata da Enzo che non poteva ancora usare il nome Ferrari perché legato ad Alfa Romeo. E poi ancora: una Ferrari 166 MM Barchetta Touring una Stanguellini Formula Junior, una Maserati Spider Zagato, una Fiat 508 S MM Coppa D’Oro e ancora tante altre auto storiche .

Tutto questo potrete trovarlo a Modena, a cinque minuti dal centro storico nel nuovissimo Museo Casa Enzo Ferrari. Tremila metri quadri di rivestimento bianchissimo, un tetto a forma di cofano giallo, visibile anche dal cavalcavia che porta fino in centro città.

L’esterno è tutto rivestito a specchio e questo perché vi si riflette una vecchia costruzioni in mattoni, la casa natale di Enzo Ferrari, quella che lui vendette per acquistare la prima auto da corsa e che adesso torna a vivere!