Cosa fanno i comuni con i soldi delle multe?

L'ACI rende noto dati interessanti sull’utilizzo degli incassi delle multe

3 Novembre 2011

Al forum Internazionale delle polizie locali tenutosi a Riva del Garda, l’ACI ha reso noto un dato molto interessante riguardante l’utilizzo da parte dei Comuni degli incassi provenienti dalle multe e infrazioni al Codice della Strada. Nel 2010 i Comuni hanno incamerato ben 1 miliardo e 140 milioni di euro, e questi numeri si riferiscono solo ai Comuni capoluogo di Provincia, non tenendo conto dei Comuni più piccoli per la quale le multe sono una delle prime fonti d’entrata.

Il presidente dell’ACI Enrico Gelpi ha dichiarato che gli automobilisti si aspettano che buona parte di questi fondi siano stanziati da subito per migliorare la mobilità delle nostre strade e renderla più sicura. L’Aci a questo proposito si augura l’introduzione di misure sanzionatorie da parte del Parlamento italiano a carico dei Comuni che non si atterranno all’obbligo di destinare il 50% dei proventi delle contravvenzioni in progetti relativi alla sicurezza stradale.

Sempre secondo l’ACI, nel 2011 le famiglie italiane spenderanno per l’auto circa 170 miliardi di euro, tra tasse, benzina e multe. Un cifra che è diventata insostenibile per molte famiglie, per questo l’ACI chiede al governo di eliminare le accise più antiquate e trasformare il bollo auto in una tassa di circolazione proporzionale ai Km percorsi e alle emissioni di CO2.