Bmw Vision: l’auto che comunica

L'ultima novità della casa tedesca in tema di sicurezza stradale

13 Marzo 2011

Si chiama Vision ConnectedDrive ed è l'ultima show car prodotta da Bmw e presentata al Salone di Ginevra. Cos'è? Un’auto in grado di instaurare un dialogo con i passeggeri.

La Vision è in effetti un’auto altamente tecnologica, non solo dal punto di vista della meccanica, ma anche da quello della comunicazione, in quanto grazie ad una serie di sistemi avanzati è in grado di fornire servizi al guidatore che ne migliorano la viabilità e la sicurezza su strada.

Quello che rende quest’auto davvero innovativa è la versione aggiornata dell’ Head-Up Display che si basa sul principio della "realtà aumentata". Precisamente l'Head-Up Display è un sistema che proietta direttamente nel campo visivo del guidatore tutte le informazioni più importanti come la velocità o le indicazioni del sistema di navigazione intelligente; l'immagine virtuale viene proiettata sul parabrezza e rimane ben leggibile in ogni condizione di luce, questo permette al guidatore di leggere le informazioni utili alla guida in modo veloce senza distogliere lo sguardo dalla strada.

Anche esteticamente la Vision introduce importanti novità: il nuovo design, frutto del lavoro di Adrian von Hooydonk chiamato già da tempo a rinnovare lo stile del marchio, propone cerchi in lega da 20 pollici, portiere scorrevoli e un nuovo cruscotto con display HUD tridimensionale.

Dietro questa “show car” tedesca si nasconde dunque la visione futura di cosa potrà essere l'auto di domani, soprattutto quando si parla di auto “intelligenti”.