Benedetto XVI e l'ultima Papamobile

Una Mercedes-Benz Classe M inaugurata pochi mesi fa da Benedetto XVI

28 Febbraio 2013

L'ultima Papamobile di Benedetto XVI è stata una Mercedes-Benz Classe M, con la particolarità di un allestimento speciale per consentire al Papa di essere più in contatto con le persone che incontra durante i suoi viaggi apostolici. La nuova Papamobile era stata varata lo scorso 8 dicembre dal Papa, in occasione della festa dell'Immacolata  e del tradizionale omaggio di Benedetto XVI alla Vergine Maria nella centrale Piazza di Spagna, a Roma. La classe M papale ha al suo interno diverse nuove tecnologie innovative che garantiscono una climatizzazione maggiore insieme alla possibilità di comunicare in maniera più agevole con l'autista.

La carrozzeria è, come da tradizione, bianca madreperla e la vettura è stata resa più bassa di alcuni centimetri rispetto alla precedente Papamobile, per consentire più agevolmente il trasporto aereo. Il progetto della nuova Papamobile era partito un anno fa e sono serviti circa nove mesi per adattare la vettura alle esigenze di Benedetto XVI. Il concept e la produzione sono stati curati dagli ingegneri Mercedes con il supporto di partner esterni per rendere l'auto ancora più confortevole.

Come i modelli precedenti, anche questa vettura è alimentata da benzina verde. "E’ per noi una gioia poter accompagnare Sua Santità Benedetto XVI nei suoi viaggi", ha dichiarato Dieter Zetsche, Presidente di Daimler AG in occasione della consegna della nuova Papamobile. Un impegno importante Mercedes porta avanti da tanti decenni. Da oltre 80 anni, infatti, Mercedes-Benz segue con orgoglio e dedizione il Santo Padre nei suoi viaggi apostolici. Un impegno iniziato nel 1930 con la Nurburg 460 pullman limousine consegnata a Pio XI, proseguito negli anni ’60 con Giovanni XXIII, al quale fu consegnata una 300d automatica e decappottabile, e Paolo VI che ricevette una Mercedes-Benz 600 Pullmann Landaulet e più tardi una 300 SEL.