Autostrade, arrivano i maxi video

Installati nelle aree di servizio per la trasmissione di News e pubblicità in Autostrada

12 Giugno 2013

Novità per le nostre autostrade: stanno difatti per essere installati nelle nostre strade una serie di maxi video, preposti alla trasmissione di news e pubblicità. Tali schermi saranno ovviamente installati all'interno delle aree di servizio, in modo da non creare problemi per la sicurezza: sono semplicemente dei “pannelli” che vanno a sostituire i vecchi spazi pubblicitari.

Questo “Ledwall” Network, che sarà diffuso su tutta le rete autostradale italiana, rappresenta un vero e proprio media, con un palinsesto editoriale che si aggiorna ogni 6 minuti, e che è in grado di fornire informazioni e
aggiornamenti geo-referenziati e attivi 18 ore al giorno, dalle 6 alle 24. Dunque, un mezzo per comunicare informazioni utili agli automobilisti in viaggio, dalle notizie del giorno agli aggiornamenti sul traffico, ai dati meteorologici, alternati a spot e messaggi pubblicitari. Questo in particolare perché il progetto è stato ideato dalla Ad Moving, la società di Autostrade per l'Italia che si occupa proprio della vendita e gestione di asset pubblicitari.

Per il momento il progetto si basa su quattro impianti a LED di ultima generazione, che verranno posizionati in Lombardia ed in Emilia Romagna in altrettante aree di servizio, selezionate tra le più grandi e di conseguenza con il maggior numero di contatti. Ma questi impianti non saranno gli unici: difatti l'idea di Autostrade per l'Italia è quella di ampliare il servizio a tutta Italia, con una diffusione capillare. Grazie ad alcune analisi, difatti, è stato verificato che grazie a questi primi quattro impianti si verranno a creare ben 30 milioni di contatti nel corso di un anno: una cifra notevole, in grado di offrire al mercato un nuovo importante network.

Gli impianti a LED, forniti dalla società AVS di Roma, sono grandi 3,5 metri per 2,5, per un totale di 87500 pixel per schermo, ed hanno la possibilità di accesso a Internet, oltre a poter essere monitorati da remoto, anche tramite webcam, per assicurarne la piena e corretta funzionalità. L'iniziativa è ormai al via, e la speranza è che realmente questi maxi schermi non creino, nel tempo, disagi per la sicurezza, distraendo gli automobilisti in transito nelle aree di sosta dalla guida.