Auto, tutti i trucchi per risparmiare benzina

Il carburante costa tanto ma basta seguire pochi consigli per risparmiare

16 Novembre 2013

Il comportamento di oltre il 70% degli automobilisti è cambiato negli ultimi anni. Colpa della crisi economica, del caro benzina, dell'elevato costo della vettura intesa come spese per sostenerla: bollo, assicurazione, eventuali riparazioni. A diminuire l'uso dell'auto sono soprattutto i più giovani tra i 18 e i 24 anni. Sono loro che devono risparmiare di più e che scelgono di utilizzala sono quando strettamente necessario. Chi invece rinuncia difficilmente a prenderla sono i giovani nella fascia di età tra i 25 e i 34 anni.

Sono soprattutto i prezzi elevatissimi del carburante che influenzano gli italiani. In tantissimi, ormai, decidono di lasciare l'auto a casa e spostarsi con i mezzi pubblici. Benzina e diesel costano troppo ed è impossibile prendere l'auto per andare al lavoro come si faceva una volta. Eppure, a pensarci bene, risparmiare sulla benzina si può. Basta seguire alcune semplici regole alla guida per non sprecare carburante e consumare meno. A stilare l'utilissima lista rivolta agli automobilisti italiani è stato il Centro Studi e Documentazione Direct Line, che ha condotto un sondaggio per scoprire il modo in cui gli italiani si comportano rispetto al continuo innalzamento del prezzo della benzina. Bene. Il risultato è che ben il 70% degli italiani ha cambiato abitudini. Il 53% utilizza ormai l'auto nelle occasioni  necessarie, il 15% ha deciso di cambiare la vettura con un mezzo. Solo il 2%, invece, usa metodi alternativi, come la condivisione di automobili private.

Ma come fare per riprendere l'auto risparmiando sul carburante? Ci sono come dicevamo alcuni semplici consigli. Prima di tutto è necessario guidare ad una velocità più o meno costante, evitando di sforzare le marce e le brusche accelerazioni. 

Durante le soste, poi, conviene sempre spegnere l'auto. Non solo. Un altro suggerimento è quello di guidare sempre con marce alte. Bisogna poi limitare l'uso sia dell'aria condizionata sia del riscaldamento (e tenere i finestrini chiusi quando si usano gli impianti). Condizionatore e riscaldamento consumano tantissima benzina. Infine, non dimenticate mai di controllare la pressione delle gomme e fare in modo che ci sia sempre una corretta manutenzione della macchina.  Di fatto, secondo il sondaggio, gli italiani si stanno convertendo sempre di più. Il 57% degli intervistati è deciso a cambiare auto al più presto comprando un auto Gpl o metano.