Auto ibride, un boom: nel 2020 saranno 7 su 10

Secondo uno studio nei prossimi anni vedremo una crescita esponenziale dei veicoli green

6 Luglio 2013

Un obiettivo incredibile che può essere realtà. Nel 2020 sette auto su 10, tra quelle in circolazione, saranno ibride. In questi sette anni, infatti, assisteremo ad un veloce passaggio dalle auto alimentate con benzina o diesel ai veicoli elettrici o ibridi. Una crescita esponenziale della visione "green" del mondo dei motori che porterà, nel 2020, a quasi 11 milioni di auto ibride in tutto il mondo.  A questo fenomeno corrisponderà anche un incremento delle stazioni di ricarica per veicoli elettrici.

A fare i calcoli è stato uno studio della IMS Research (IHS). Ma i risultati sono emersi anche nella giornata studio organizzata dalla SIA, Societé des Ingenieurs de l’Automobile, a Rueil-Malmaison (vicino Parigi), giornata in cui sono stati posti obiettivi importanti che l'Europa deve raggiungere nel mercato dell'auto. Numeri non fantascientifici, visto che la ricerca è stata condotta sulla base di programmi reali fatti dell'Unione Europea nel 2011 (quando è stato pubblicato il Libro Bianco sui Trasporti). L'Ue ha posto un elenco di limiti ambiziosi ma realistici in materia di emissioni di CO2: entro il 2020, ecco l'obiettivo principale, il parco-auto che circolerà in tutta Europa (parliamo delle auto nuove immatricolate) dovrà essere per il 70 per cento alimentato con un sistema ibrido.

Per arrivare al risultato sperato bisogna però mettere in atto una serie di strategie. La prima è il ricorso all'elettrificazione delle vetture con i sistemi ibridi, ma c’è anche bisogno di un forte alleggerimento del peso dei veicoli. I ricercatori sono ottimisti, perché, hanno spiegato, sono già numerosi i fattori  che stanno favorendo negli automobilisti una mentalità "green" e quindi il facile passaggio dalle auto alimentate tradizionalmente a quelle elettriche o ibride. Molti Paesi, ad esempio, stanno adottando normative sempre più restrittive sulle emissioni. Cresce inoltre in tutto il mondo la preoccupazione per i cambiamenti climatici e per il prezzo dell'energia. Ottimista per il raggiungimento degli obiettivi l'autore dello studio, Alastair Hayfield: "Le vendite di veicoli ibridi ed elettrici sono destinate a continuare a ritmo sostenuto nei prossimi 10 anni", ha detto. Ma è chiaro, secondo lo studioso, che i paesi si debbano impegnare per creare infrastrutture di ricarica per sostenere questo cambiamento nella mobilità.