Auto: ecco il chip che guida al tuo fianco

L'elettronica alleata del conducente per aumentare la sicurezza stradale

30 Settembre 2010

Una nuova pagina sulla sicurezza in auto si sta aprendo e vedrà l’elettronica alleata del conducente: sarà al suo fianco e saprà consigliarlo, lo avvertirà del pericolo e, addirittura, arriverà a prendere il totale controllo dell’auto. Non si tratta di fantascienza: riprodurre artificialmente la capacità che ha l’uomo di acquisire dati, elaborarli e tradurli in manovre dell’auto è già alla portata della tecnologia.

La Commissione europea, a questo proposito, ha deciso di finanziare la ricerca di tecnologie innovative con il progetto “2 Wide Sense” che nei prossimi tre anni si concentrerà sullo sviluppo e la sperimentazione di nuovi sensori.Fra le funzioni e situazioni nelle quali interverranno i sensori in progetto ci sono: frenata automatica per non tamponare altre auto, rilevazione dei pedoni e frenata d’emergenza, lettura segnaletica stradale con avviso al guidatore, ricerca dello spazio di parcheggio per l’auto.

Tra i partner del progetto “2 Wide Sense” c’è anche il VisLab di Parma, che ha già elaborato un prototipo di auto automatica chiamata BRAiVE e che dal 1994 sta lavorando alla progettazione di nuovi sensori necessari per raccogliere informazioni sull’ambiente attorno all’auto e i software per le centraline che devono elaborare tali segnali, calcolando così la velocità e la traiettoria che l’auto deve seguire e trasformando i risultati ottenuti in comandi a freni, acceleratore e sterzo.

Un esperimento in questo senso è già in atto: parliamo della sensazionale impresa iniziata il 10 luglio dai ricercatori del VisLab: partire dall’Italia e percorrere 13.000 km con due veicoli - Piaggio Porter a propulsione elettrica - senza guidatore per raggiungere l’Expo di Shanghai il 10/10/10. Se il progetto darà i risultati sperati ne deriverà un valido ausilio per la guida di auto più sicure e in futuro si potranno avere veicoli sempre più “intelligenti”, capaci di individuare ed evitare il pericolo.

Per una maggiore tranquillità alla guida, inoltre, l’assicurato può decidere di sottoscrive alcune garanzie accessorie da affiancare alla RC Auto, come la copertura Infortuni del conducente e l’Assistenza stradale. Per scegliere la polizza auto più adatta alle proprie esigenze è utile fare un confronto di tante Assicurazioni, confrontare è infatti il modo migliore per trovare la polizza RC Auto più conveniente.