Aston Martin: venduta all'asta la DB5 di Paul McCartney

Forse è proprio l'auto in cui è deceduto per poi essere sostituito da un sosia

23 Dicembre 2012

378.000 euro: è questa la cifra, pari a 307.000 sterline, con la quale è stata battuta all'asta la celebre Aston Martin DB5 del 1964 appartenuta a Paul McCartney. La leggenda vuole che sia proprio questa l'auto a bordo della quale il cantante sarebbe deceduto, a seguito di un incidente mentre era alla guida, per poi essere segretamente sostituito da un sosia. McCartney aveva acquistato l'Aston, una coupé nuova di zecca da 280 Cv, di colore Sierra Blu, nel 1964, subito prima di partire per un tour di concerti, tenendola poi per sei anni, arrivando a percorrere in totale quasi 65.000 chilometri. L'ex Beatles aveva anche fortemente personalizzato la vettura, inserendovi una radio Motorola, un giradischi Philips Auto-Mignon con il quale è possibile ascoltare i 45 giri mentre l'auto è in marcia, e un rivestimento interno in pelle nera con cuciture ricamate a forma di note musicali, di cui resta però un solo campione.
 Qualunque sia la verità riguardo alla “leggenda”, la misteriosa automobile è stata venduta a Londra, nel corso dell'asta RM Battersea Evolution, realizzando un prezzo leggermente superiore al minimo della stima, valutata tra 300.000 e 380.000 sterline. Nel 2011, sempre a Londra, è stata venduta all'asta anche l'Aston Martin DB5 del 1964 color platino di George Harrison, per la sorprendente cifra di 310.000 sterline, ovvero 385.000 euro circa. Sorprendente in quanto la cifra attribuita all'automobile ha superato le aspettative di oltre 150.000 sterline, pari a circa 185.000 euro. Ma per quanto riguarda le Aston Martin, mantiene saldamente il primato, in quanto a prezzo di vendita, la DB5 di James Bond, protagonista dei film Goldfinger e Thunderball, andata all'asta per l'incredibile cifra di 4,6 milioni di dollari, pari a 5,7 milioni di euro.