Alcol test obbligatorio in Francia: un suggerimento per l’Italia?

Interessante iniziativa francese, la nuova normativa punta alla tolleranza zero sull'uso di alcool alla guida

3 Novembre 2012

La normativa che è stata introdotta punta sulla tolleranza zero rispetto all’uso di alcol alla guida. Gli effetti negativi dell’alcool sulla guida sono ormai stati dimostrati scientificamente, e ne sono una triste dimostrazione le tragedie che si verificano sulle strade, soprattutto con l’arrivo del weekend, quando giovani e meno giovani si mettono alla guida dopo aver fatto un uso sconsiderato e irresponsabile di bevande alcoliche.

La lotta all'abuso di questo tipo di bevande alla guida deve essere portata avanti non solo tramite sanzioni, ma attivando anche delle campagne di prevenzione e sensibilizzazione volte a coinvolgere l’intera collettività. Per questo risulta molto interessante l’iniziativa francese sugli alcool-test, che vede coinvolta in prima linea l’azienda Contralco, attiva in tutta Europa – Italia compresa – con la produzione degli apparati per i test e i controlli certificati.

Il kit degli etilometri monouso, oltre ad avere un costo massimo di 2 euro cadauno, è anche di dimensioni decisamente ridotte; è composto da un dispositivo contenente il reagente e da un palloncino con boccaglio a valvola per la raccolta del campione d'aria espirata. La durata della validità certificata del test è di 24 mesi dalla data di consegna: in ogni caso tutte le istruzioni sono chiaramente esposte all’interno di ogni singola confezione.

Anche in Italia si potrebbe pensare all'eventualità di adottare la stessa normativa francese, a supporto delle varie campagne di prevenzione contro l'abuso di alcool che già esistono e che vengono portate avanti anche con buoni risultati per la sicurezza strdale.