Revisione dell’auto obbligatoria

Cosa occorre controllare e come procedere

21 Marzo 2011

Le revisione dell’auto è obbligatoria per legge ed è anche importante per la sicurezza del conducente e passeggeri del veicolo.

Per revisione si intende la verifica dello stato dell’auto e dell’efficienza di:

  • sterzo (cuscinetti, fissaggio, stato meccanico) 
  • vetri, specchietti, lavavetri 
  • impianto elettrico (fari, luci, indicatori) 
  • assi, pneumatici, sospensioni 
  • gas di scarico 
  • telaio (carrozzeria, porte, serrature, serbatoio) 
  • avvisatori acustici 
  • cinture

La prima revisione si deve effettuare dopo 4 anni dalla prima immatricolazione, successivamente ogni due anni; il controllo avviene presso gli uffici del DTT - Dipartimento Trasporti Terrestri - o presso le officine autorizzate.

Se si è deciso di eseguirla presso un ufficio del DTT è necessario prenotare la visita e presentare una documentazione completa di:

  • domanda su apposito modello distribuito presso lo stesso ufficio o scaricabile online dal sito www.ilportaledellautomobilista.it; 
  • attestazione di versamento di 45 euro sul conto corrente postale intestato al Dipartimento dei Trasporti Terrestri (il pagamento può essere effettuato anche online sempre tramite il Portale dell’Automobilista); 
  • carta di circolazione.

Se invece ci si rivolge ad un’officina specializzata bisogna consegnare solo la carta di circolazione , in quanto al resto provvederà direttamente la stessa officina.

Una volta effettuata la revisione se l’esito è stato positivo, al proprietario dell’auto verrà consegnata un’etichetta che certifica la “revisione regolare”, che dovrà essere applicata sulla carta di circolazione. Se l’esito è invece negativo, all’automobilista si presentano due situazioni: nel caso di esito “ripetere la revisione” l’auto può circolare soltanto dopo aver subito le opportune riparazioni, in seguito alle quali il proprietario dell’auto dovrà provvedere alla nuova revisione entro un mese dalla precedente. Nel caso invece l’automobilista sia obbligato non solo a ripetere la revisione ma anche a sospendere l’auto dalla circolazione, allora il veicolo non può viaggiare, salvo che per recarsi in officina per essere riparata. Circolare con un’auto non sottoposta a revisione comporta una multa di 159€.