Documenti a bordo

In auto è obbligatorio circolare avendo sempre i documenti

30 Marzo 2010

Mentre si circola con la propria auto è necessario tenere a bordo alcuni documenti necessari per dimostrare la copertura assicurativa del veicolo. Distinguiamo tuttavia tra i documenti da tenere obbligatoriamente in auto e quelli invece consigliati.

I documenti obbligatori sono il certificato e il contrassegno (detto anche tagliando) mentre quelli che sarebbe bene avere a portata di mano sono la Carta Verde e il modulo di contestazione amichevole.

Vediamo nel dettaglio di cosa si tratta. Il certificato di assicurazione è il documento che attesta l’esistenza, la validità e la durata di una polizza RC Auto e riporta:il nominativo del contraente, la residenza, il tipo di veicolo e la targa. Per una maggiore sicurezza sarebbe opportuno che il conducente portasse con sé il certificato quando lascia l’auto parcheggiata: questo è un documento che fa sempre comodo ai ladri e ai falsari di polizze.

Inoltre se durante il furto dell’auto il certificato si dovesse trovare a bordo, è bene denunciare l’accaduto alle forze dell’ordine. Il contrassegno (o tagliando) è invece il documento che va esposto sul parabrezza della vettura. Esporre il tagliando in maniera visibile è un obbligo per il conducente, in quanto questo serve agli agenti per verificare la regolarità dell’auto parcheggiata in strada anche in assenza dell’automobilista La Carta Verde o Certificato di Circolazione Internazionale è il documento che estende la validità della copertura RC Auto al di fuori dello stato in cui è stipulata; la Carta non è necessaria nei Paesi appartenenti all’Unione Europea.

Il modulo della contestazione amichevole di incidente è il documento che consente di ottenere il risarcimentodei danni in seguito all’accordo delle parti sulle dinamiche dell’incidente. La constatazione amichevole è utile all’automobilista in quanto consente di chiudere le pratiche in tempi più brevi.