Una guida corretta, senza mal di schiena

Come evitare posizioni a rischio che possono causare dolori alla schiena

14 Dicembre 2012

In Europa l'80% delle persone si lamenta per il classico mal di schiena. Solitamente ci si sente dire che è causato da un colpo d'aria, o dall'uso sbagliato di una sedia, dalla postura sbagliata in ufficio di fronte al computer. Ma secondo gli esperti, il mal di schiena dipende, soprattutto, dalla scorretta postura alla guida dell'auto. Un problema che spesso si tende a trascurare e che ha invece una notevole rilevanza. E per soffrirne non bisogna necessariamente essere tassisti, camionisti, persone che passano l'intera giornata in strada, per risentirne fisicamente.

La posizione seduta in auto, infatti, costringe la colonna vertebrale ad assumere una posizione diversa da quella fisiologicamente corretta. Per questo motivo la conformazione del sedile, il tipo di strada percorsa e l'efficienza delle sospensioni, hanno una rilevanza particolare nel favorire o meno l’insorgenza di dolori identificati genericamente come mal di schiena. Ecco quindi alcuni consigli su come sedersi bene all'interno nell’auto, per stare più comodi, per evitare il mal di schiena, specie nelle lunghe tratte.

DISTANZE DAL VOLANTE E DAI PEDALI - Innanzi tutto bisogna regolare in modo corretto la distanza dal volante e dai pedali. Con i piedi in appoggio sui pedali, le gambe devono essere leggermente piegate con un angolo di circa 100°/120°. Va poi regolata l'altezza del sedile in modo da avere i fianchi leggermente al di sopra delle ginocchia. Allungate le braccia, il palmo della mano deve essere comodamente appoggiata sulla parte superiore del volante.

Specie se dobbiamo affrontare un lungo viaggio, bisogna essere rilassati il più possibile, e mai con le spalle tese. Testa, collo, spalle, devono stare, il più possibile rilassati e dritti. E i vantaggi non si limitano solamente alla schiena. Stando dritti si favorisce una migliore respirazione.

LO SCHIENALE - Le spalle devono essere appoggiate saldamente contro lo schienale del sedile. Come? Regolando lo schienale a circa 15/20 gradi e le mani alle 9.15 (come insegnano gli istruttori di scuola guida). La parte centrale del poggiatesta deve essere alla stessa altezza delle orecchie. Infine, tra la testa e il poggiatesta ci dovrebbe essere una distanza pari a due dita.

Anche il modo di entrare e di uscire dall'auto incide sul mal di schiena. Il busto e gli arti inferiori dovrebbero muoversi sempre sullo stesso piano, in questo modo eviti movimenti rapidi di torsione. Infine per avere sotto controllo tutto ciò che avviene intorno a noi è bene regolare al meglio gli specchietti alla nostra altezza.