La benzina costa troppo? Alcuni consigli per consumare meno.

Possiamo ridurre i consumi della nostra auto grazie a qualche piccolo accorgimento

10 Gennaio 2013

La benzina costa sempre di più, e fare rifornimento diventa quasi un incubo. È possibile però ridurre in parte i consumi di carburante, rispettando alcuni piccoli accorgimenti. È importante, mentre si è alla guida, scegliere bene la marcia, optando sempre per quella superiore, e cercando di mantenerla il più a lungo possibile, tenendo costante la pressione del piede sul pedale dell'acceleratore. Inoltre, bisognerebbe tentare di mantenere l'ago del contagiri compreso tra i 2 e 3mila giri. Poi, per quanto riguarda rotonde, stop e semafori, è consigliabile rallentare preventivamente in modo da evitare manovre brusche, che sicuramente causano un maggiore consumo di benzina; non è da dimenticare poi la distanza di sicurezza dall'auto che precede: in caso di frenate improvvise, oltre a ridurre il rischio di incidenti, si riducono di conseguenza anche i consumi.

Bisogna sempre tenere gli occhi aperti, guardando ovunque: per una questione di sicurezza certo, ma non solo. Attenzione alle condizioni della vettura: le ruote sgonfie si usurano più rapidamente, aumentando di conseguenza i consumi, come anche la presenza di carichi troppo pesanti. Bisogna quindi cercare di evitare di trasportare oggetti molto ingombranti, quando non necessario, come anche evitare di riscaldare l'auto quando non si è in movimento. Ma non solo: difatti, per aiutarci nella riduzione dei consumi, sono sempre più diffusi e sviluppati i computer di bordo, in grado di dare consigli in tempo reale sul nostro stile di guida: suggeriscono di cambiare marcia, di spegnere eventuali accessori inutilizzati, e danno addirittura delle valutazioni sulla nostra guida. 

L'avanzare della tecnologia ha anche permesso di realizzare pedali la cui consistenza può variare, a seconda della velocità che si sta tenendo: per esempio, diventa più difficile premerli nel momento i cui si sta procedendo troppo velocemente, e di conseguenza è consigliabile rallentare. Una nota da ricordare, infine, è che quando il motore gira sopra i 1.300 giri e si toglie il piede dall'acceleratore, il consumo si azzera: questo può essere un buon consiglio, che unito a tutti i precedenti, consentirà un evidente risparmio in termini di carburante, ma anche in termini di portafoglio.