Giovani e guida di notte

L’euforia giovanile porta gli italiani a prediligere la macchina durante le uscite serali

6 Giugno 2011

Il sogno ricorrente di ogni neo maggiorenne è superare l’esame di guida per poter uscire con la propria auto o con quella del papà e “scarrozzare” in giro con gli amici.

Ma a quanto pare non è solo l’euforia giovanile a portare gli italiani a prediligere la macchina per muoversi durante le uscite serali: secondo una indagine condotta sulle abitudini degli italiani al volante, l’auto è il mezzo utilizzato da ben il 73% dagli intervistati per uscire di sera. Vediamo cosa fa il restante 27%. La maggior parte di questi dichiara di essere tra coloro che aspettano sotto casa il passaggio di un amico. Solo il 4% del campione preferisce invece utilizzare i mezzi pubblici o la moto, mentre sono ancora meno le persone che scelgono la bicicletta, il taxi o il car-sharing (1%). Infine pochi i fortunati (3%) che abitano vicino ai luoghi della movida ed escono tranquillamente a piedi di sera. Netta, inoltre, la distinzione tra i due sessi: sono soprattutto gli uomini a mettersi alla guida dell’auto, mentre le donne mantengono il classico posto del passeggero.

Dall’indagine emerge anche un altro dato importante: i controlli più severi imposti dal nuovo Codice della Strada – soprattutto relativi all’assunzione di alcol – pare abbiano condizionato il trend dei giovani alla guida. Stando a quanto dichiarano gli intervistati l’usanza più diffusa negli ultimi tempi è quella in cui il guidatore di turno decide di non bere per riaccompagnare il gruppo di amici a casa, questo succede nel 53% dei casi; percentuale più alta tra i neopatentati e i giovani fino ai 24 anni che raggiunge ben il 65%.

Pochi invece i ragazzi che dichiarano di usare il taxi per tornare a casa (4%), nella maggior parte scoraggiati dalle tariffe delle corse. Ma la sorpresa – negativa - è data dagli over 45: ben il 40% dichiara di mettersi al volante in qualsiasi condizione, sicuro delle proprie capacità alla guida.

Vista dunque l’imprudenza ancora dimostrata alla guida dagli italiani, vi ricordiamo che al volante è indispensabile non sottovalutare mai la sicurezza: la guida in stato di ebbrezza mette a rischio la propria vita e quella degli altri. Per questo dopo una serata in compagnia è consigliabile, prima di salire in auto, sottoporsi all’alcoltest e qualora si superasse il tasso alcolemico, far guidare un amico che non ha bevuto o prendere un taxi per il rientro a casa.