Cinture di sicurezza in gravidanza

Come proteggere mamma e bambino in auto

30 Maggio 2011

La sicurezza in auto comincia da piccoli, anzi ancora prima. E’ importante infatti che le donne in gravidanza viaggino nella massima sicurezza indossando le cinture mentre sono in auto per il proprio bene e quello del loro bimbo.

L’uso della cintura d’altronde è obbligatorio per tutti i passeggeri dell’auto e lo è a maggior ragione durante la gravidanza, proprio per proteggere mamma e bambini in auto in caso di incidenti stradali anche leggeri. E’ quindi bene sapere che esiste un modo corretto di indossarle da parte di donne incinta e smentire le falsa credenza che riterrebbe dannosa la cintura intorno al pancione (perché si dice sia pericolosa per il feto); in realtà tutto dipende dal modo in cui la cintura viene indossata.

Dunque come metterla? Il modo corretto è sistemarla più in basso del pancione e mai sopra; la parte orizzontale della cintura deve passare sotto la pancia e la parte trasversale in mezzo al seno. La cintura deve essere regolata in modo che la mamma si senta comoda e facendo in modo che il meccanismo di blocco non scatti all’improvviso senza motivo. Se ciò non fosse possibile, sarebbe opportuno dotarsi di cuscini che portano la cintura sotto la pancia, soprattutto se è proprio la mamma a guidare, perché così non viene intaccata la libertà di movimento della guida pur garantendo la massima sicurezza. 
Ricordiamo infine che la legge che regola l’obbligatorietà di indossare la cintura da parte delle donne incinta prevede rari casi di esonero, ovvero coloro in possesso di un certificato del ginecologo che attesti il rischio dell’uso delle cinture di sicurezza. Tuttavia il loro utilizzo è talmente importante che i certificati di esenzione emessi sono pochi e la responsabilità è esclusivamente del medico che risponderebbe personalmente in caso di incidente.