Batteria scarica, ecco cosa fare

Normalmente quando l'auto non parte il problema è la batteria

7 Agosto 2011

Quando l’auto non parte , nella maggior parte dei casi, la causa è la batteria scarica. Senza necessariamente ricorrere all’elettrauto, l’automobilista può provvedere personalmente seguendo alcune semplici operazioni:

  • prima di tutto controllare di avere i cavi caricabatterie per auto nel bagagliaio, altrimenti chiedere aiuto a un altro automobilista, che dovrebbe anche essere disposto a concedere il “supporto” della batteria della propria auto;
  •  posizionare le due auto l'una di fronte all'altra e verificare che la lunghezza dei cavi sia sufficiente per collegare le batterie tra loro;
  •  una volta spente entrambe le auto e azionati i freni a mano, predisporre i cavi di collegamento per batterie, collegare prima il cavo rosso agganciando un morsetto all'estremità positiva (+) della batteria funzionante e l'altro all'estremità positiva (+) della batteria scarica; successivamente collegare il cavo nero agganciando un morsetto all'estremità negativa (-) della batteria funzionante e l'altro all'estremità negativa (-) della batteria scarica;
  •  attendere un paio di minuti per consentire ai cavi di voltaggio di assestarsi, quindi avviare prima l’auto con la batteria carica e di seguito quella con la batteria scarica; - dopo un paio di minuti spegnere l’auto con la batteria carica e scollegare i cavi, lasciando accesa l’auto con la batteria appena ricaricata.

Se la macchina non si riavvia dopo alcuni minuti, la batteria potrebbe aver subito un danno più grave: in questo caso è opportuno rivolgersi a un‘officina .