Sicurezza stradale, nuova campagna di Oliviero Toscani

17 Dicembre 2012

"Nel circo della strada puoi piangere e far piangere, pensaci. 3.860 morti per incidenti stradali in un anno". E' questo lo slogan della nuova campagna pubblicitaria firmata da Oliviero Toscani per la sicurezza stradale in collaborazione con l'Ania. Un clown invita con occhi penetranti a riflettere sul significato del dramma degli incidenti stradali. Il clown è il personaggio-chiave della campagna della Fondazione Ania e che occuperà pagine di giornali e verrà trasmessa in tv. Sarà infatti il celebre fotografo Oliviero Toscani a firmare la nuova campagna pubblicitaria per la sicurezza stradale.

L'annuncio a Roma della nuova campagna è stato del presidente dell'Ania Aldo Minucci. Nel 2011 sono state 4mila le vittime di incidenti stradali: di questi, quasi 1.000 avevano meno di 30 anni. E proprio per sensibilizzare l'opinione pubblica sul tema, ha spiegato Minucci, la fondazione ANIA per la sicurezza stradale ha accolto la proposta di una pubblicità " forte" firmata da Toscani e destinata a restare, secondo il presidente, nella storia della comunicazione e nella coscienza degli italiani. La fondazione ANIA per la sicurezza stradale è una Onlus nata nel 2004, costituita dalle compagnie di assicurazione per contrastare il problema della sicurezza stradale attraverso progetti ed iniziative volti a ridurre l'incidentalità e a salvare vite umane. "Quest'anno abbiamo scelto Oliviero toscani per dare un tono diverso alla nostra campagna pubblicitaria", ha affermato Minucci, "abbiamo individuato un percorso comune concordando sulla necessità di trovare una "chiave" di lettura che potesse colpire al cuore la coscienza delle persone".