Scadenza RC auto, cancellati i 15 giorni di tolleranza

5 Novembre 2012

Segnate questa data: 1 gennaio 2013. Da questo momento la Rc auto va pagata subito e i contratti in scadenza non saranno più prorogabili tacitamente. Finisce definitivamente, quindi, la tolleranza di 15 giorni per il pagamento del premio assicurativo. Niente scuse, zero permessi per i ritardatari: chi non pagherà il rinnovo entro la scadenza della polizza si vedrà sequestrare immediatamente il veicolo. Le nuove disposizioni in materia, poco conosciute tra gli automobilisti, sono contenute nell'art. 22 del dl 179 del 18 ottobre 2012, che ha introdotto l'art. 170-bis al dlgs 209/2005 (il cosiddetto codice delle assicurazioni private). Fino ad oggi e fino alla fine del 2012, le cose sono andare diversamente. Nel caso in cui un automobilista sottoscriva un contratto di assicurazione RC auto con la clausola di tacito rinnovo

della polizza, alla scadenza era stabilita una tolleranza di massimo 15 giorni. In questo tempo se l’assicurato non aveva ancora richiesto la disdetta, poteva usufruire lo stesso della copertura assicurativa pur non avendola di fatto rinnovata con il pagamento del premio. Ora la nuova norma, molto più rigida, non permette questa tolleranza. E se prima all'automobilista che veniva fermato, non veniva data alcuna multa se trovato con l’assicurazione scaduta, dal 1 gennaio prossimo è previsto il sequestro del veicolo. Esistevano, quindi, e non esisteranno più 15 giorni di tolleranza per i contraenti delle polizze poliennali. Le nuove disposizioni prevedono anche che il contratto di assicurazione obbligatoria della responsabilità civile derivante dalla circolazione dei veicoli a motore e dei natanti non può più essere tacitamente rinnovato e non è stipulabile per una durata superiore all'anno. Tutte le eventuali clausole in contrasto con tale dettato saranno nulle. Per le clausole di tacito rinnovo previste nei contratti anteriori al 20 ottobre 2012, la nullità scatterà solo a partire dal 1° gennaio 2013. Conseguenza di questo cambiamento sono le nuove regole rispetto ai controlli effettuati dalle forze dell’ordine: chi sarà trovato senza copertura assicurativa, anche durante il vecchio periodo di franchigia dei 15 giorni, subirà una sanzione di 798 euro e il sequestro immediato del veicolo.