Pulizia interna dell'auto: batteri in agguato

La nostra auto è piena di germi e va pulita in profondità

6 Agosto 2012

Igienisti di tutto il mondo e amanti della propria macchina, tremate. Già, tremate perché una ricerca britannica ha svelato che lavare l'auto e dare una semplice “aspirata” ai tappetini non basta per garantire la pulizia del veicolo. Ne volete sapere di più? Allora vi raccontiamo cosa è venuto fuori dall’analisi del Dottor Ron Cutler, Direttore di biomedicina presso la “Queen Mary University” di Londra. Ron Cutler, esaminando gli interni dell’auto, ha scoperto che “l’innocente” sterzo “ospita” un numero di batteri dieci volte più elevato di quelli che incontreremmo in un bagno pubblico.

Pensate infatti che il volante batterebbe la tradizionale tavoletta di un WC pubblico con un risultato sconvolgente: 700 germi per centimetro quadrato a fronte dei soli 80 annidati sul water di una stazione ferroviaria. Lo scienziato britannico ha inoltre studiato la tipologia di batteri che si annidano nelle nostre auto: la maggior parte risultano innocui per la salute, tranne uno, il cosiddetto “Bacillus Cereus”, un germe capace di causare più o meno gravi intossicazioni alimentari. Un problema, che potrebbe colpire tutti coloro che hanno l’abitudine di spizzicare mentre guidano.

Non allarmatevi comunque, la soluzione c’è, ed è anche molto semplice: basta dedicarsi con più cura e frequenza alla pulizia degli interni dell’auto – e dello sterzo in particolare - senza magari ricorrere a una lavatrice per auto, ma usando prodotti specifici che possano abbattere ogni tipo di germe. E dunque, visto che ci si prepara a partire in auto per le vacanze estive e molti passeranno diverse ora nel veicolo, sarebbe una buona cosa non solo far controllare l’auto in un’officina per assicurarsi che sia tutto in regola, ma anche fare un salto in un autolavaggio… così non solo viaggeremo più tranquilli, ma anche più puliti!