Nissan Leaf, partono gli eco-incentivi

5 Marzo 2013

Una rivoluzione elettrica. Nissan anticipa gli eco-incentivi statali e offre uno sconto di 5.550 euro, abbassando il prezzo della Leaf a 29.950 euro, chiavi in mano (Iva e batteria inclusa). Un’iniziativa valida fino al 31 marzo 2013 (data in cui dovrebbero entrare in vigore gli eco-incentivi statali). «L’acquisto diventa ancora più facile con le proposte di finanziamento specifiche della Nissan Finanziaria», aggiunge la Nissan.

La Leaf non è una city car, ma una due volumi a cinque porte, con un motore a zero emissioni in grado di erogare una potenza di 109 CV e 280 Nm di coppia massima. La vettura si contraddistingue anche per il piacere di guida, grazie a una buona manovrabilità, a un’accelerazione istantanea e silenziosa e all'agilità resa possibile da un baricentro basso. La velocità massima che l’auto è in grado di raggiungere si attesta sui 145 km/h. Il tutto con un’autonomia di 175 km (dato omologato secondo il New European Driving Cycle, Nedc). La dotazione di serie è molto simile a quella di una macchina “convenzionale”. L’allestimento dell’elettrica giapponese comprende il sistema di navigazione satellitare, la retrocamera per il parcheggio, la funzionalità di ricarica rapida, il sistema di apertura Intelligent Key, i fari a Led e la connettività Bluetooth. Da non dimenticare pure il sistema telematico Nissan, che consente di controllare (attraverso uno smartphone) le impostazioni del sistema di riscaldamento e condizionamento dell’aria. Utilizzando i sistemi di ricarica rapida, le batterie agli ioni di litio possono raggiungere l’80% della capacità totale in appena 15 minuti (partendo però da un’autonomia del 30%. Se invece sono completamente scariche occorrono 30 minuti). Attualmente esistono circa 600 sistemi di ricarica rapida sparsi in tutta Europa che hanno dato vita a una serie di "autostrade elettriche". Con il meccanismo standard, però, le batterie si ricaricano in otto ore. Diversi i vantaggi per chi acquista un’auto elettrica, come l’accesso al centro di alcune città (ad esempio Milano), negato invece ai veicoli tradizionali, e la possibilità di usufruire di aree urbane di parcheggio riservate e gratuite. Ma i privilegi non finiscono qui. È possibile utilizzare pure le corsie riservate agli autobus. Inoltre, durante la ricarica l’elettricità viene fornita in maniera gratuita. Per quanto riguarda il fisco, infine, può scattare la riduzione delle imposte sull’auto o addirittura l’esenzione. Naturalmente questi benefici variano da Paese a Paese. Eletta Auto dell’anno in Europa, in Giappone e nel mondo nel 2011, la Nissan Leaf ha raggiunto il traguardo delle 50mila unità vendute a livello internazionale. Con un chilometraggio cumulativo di oltre 238 milioni di chilometri, la vettura elettrica al 100% è la prova tangibile che i veicoli alimentati a batteria sono pronti a dare un contributo significativo alla riduzione delle emissioni su scala mondiale.