Mercato auto, mai così male da 34 anni

A settembre si è registrato un calo del 25% rispetto al 2011

22 Ottobre 2012

Nuovo crollo per il mercato dell'auto italiano. Dopo il pesante -19,91% di agosto, a settembre sono state infatti immatricolati appena 109.178 veicoli, con un calo quindi del 25,74% rispetto allo stesso mese del 2011, quando il dato si attestò a quota 147.021 (ad agosto 2012 sono state invece immatricolate 56.676). Insomma vanno a farsi definitivamente benedire le possibilità di recuperare qualcosa dal punto di vista delle vendite in questa fine anno: l'andamento dei primi nove mesi del mercato italiano - con 1.090.627 consegne - viaggia ormai spedito con una perdita superiore al 20 per cento (20,46% per la precisione), rispetto al periodo gennaio-settembre 2011 durante il quale ne furono immatricolate 1.371.117 auto.

Sempre a settembre sono stati registrati 309.440 trasferimenti di proprietà di auto usate, con una diminuzione del 17,75% rispetto a settembre 2011, quando ne furono registrati 375.747 (ad agosto 2012 sono stati invece registrati 232.980 trasferimenti di proprietà di auto usate, con una variazione di -9,38% rispetto ad agosto 2011, durante il quale ne furono registrati 257.087). Nel mese di settembre 2012 il volume globale delle vendite (418.618 autovetture) ha dunque interessato per il 26,08% nuove auto e per il 73,92% auto usate.

Nel periodo gennaio-settembre 2012 la Motorizzazione ha immatricolato nuovi veicoli  con una variazione del -20,46% rispetto al periodo gennaio-settembre 2011, durante il quale ne furono immatricolate 1.371.117. Nello stesso periodo di gennaio-settembre 2012 sono stati registrati 3.019.608 trasferimenti di proprietà di auto usate, con una variazione di -11,64 rispetto a gennaio-settembre 2011, durante il quale ne furono registrati 3.417.570.