Le auto più economiche del 2014

Le migliori proposte del mercato per chi vuole risparmiare

11 Agosto 2014

Negli ultimi anni la parola d’ordine per chi desidera acquistare un’auto è… risparmio. 
La maggior parte degli acquirenti infatti presta sempre più attenzione al fattore economico prima di fare un investimento importante come l’acquisto di un’automobile.
Molti automobilisti comprano l’usato, ma non tutti si fidano o sanno destreggiarsi nel settore e spesso chi guida non vuole rinunciare all’idea di acquistare una vettura nuova fiammante. Inoltre non è detto l’acquisto di un’auto nuova implichi necessariamente un salasso.

Diversi modelli hanno un prezzo di listino basso e non hanno bisogno di una manutenzione costosa: stiamo parlando di citycar che consumano poco e sono soggette a una tassa di possesso ridotta (variabile in base ai kw erogati dal motore). Anche i tagliandi sono più abbordabili rispetto a quelli delle auto più grandi e dispendiose. Ecco le auto nuove più economiche sul mercato, secondo il listino di gennaio 2014.
Facciamo distinzione tra segmento A (citycar), segmento B (utilitarie) e segmento C (berline compatte).

Segmento A

  1. In pole position tra le citycar si piazza la Renault Twingo 1.2 Night&Day, a benzina. Il costo si aggira sui 7.750 €: una novità, visto che la vettura francese non si è mai presentata con prezzi aggressivi. Stavolta invece, questa versione speciale vanta un prezzo senza rivali per un modello dal colore Bianco Ghiaccio, con sedile anteriore regolabile in altezza, impianto audio Mp3 con ingressi USB e AUX, sistema Bluetooth, comandi al volante, copriruota Pirate Dark Metal con cerchi di ferro da 14″.
  2. La medaglia d’argento va a un’auto… italo-cinese: la Dr1 (DR Motor Company), fabbricata in Cina ma assemblata in Italia, a Isernia. Questa vettura costa 7.980 € ed è munita di climatizzatore, autoradio, sensori di parcheggio, vetri elettrici anteriori e posteriori, cerchi in lega e vernice metallizzata. I suoi 50 kw di potenza (68 CV), comportano 129 euro all’anno di bollo.
  3. Terza classificata è la Suzuki Alto 1.0 VVT 5 Porte L., in commercio a un prezzo di 8.100 €. La Suzuki vanta un’ottima longevità, visto che questo modello è in vendita dal 1979. Questa monovolume 5 porte ha Abs, Airbag, aria condizionata manuale, è equipaggiata con un motore 1.0 3 cilindri da 68 CV ed è di quelle che consumano poco: può infatti percorrere 100 km con 5,2 litri di benzina. Andrà in “pensione” e sarà sostituita entro la fine del 2014.

Segmento B

  1. Si classifica prima la Dacia Sandero 1.2 75 CV Ambiance, con un costo di 7.900 €. Offre motore a benzina, trazione anteriore, cambio manuale a 5 marce e percorrenza media con un litro di carburante pari a 16,9 km. Questo modello non ha il climatizzatore di serie, che da solo costa quasi 600 € e che fa alzare il prezzo a 8.590 €. Al’interno lo spazio non è un problema, visto che le sue dimensioni sono quasi equivalenti a quelle delle auto medie del segmento C della generazione precedente.
  2. Al secondo posto arriva la Hyundai i20, in listino a 11.600 € , con motore 1.2 litri 4 cilindri da 85 CV, climatizzatore, il controllo della stabilità. La garanzia è di 5 anni con chilometraggio illimitato.
  3. La medaglia di bronzo va alla Kia Rio, venduta a 11.650 €. Oltre ad essere vicina nel prezzo rispetto alla numero 2, ha altre caratteristiche simili, come il motore 1.2 litri 4 cilindri da 85 CV, il climatizzatore e il controllo della stabilità. La garanzia è di 3 anni con chilometraggio illimitato e di 7 fino a 150.000 km.

Segmento C 

  1. Primeggia la Kia Cee’d 1.4 CVVT Active da 100 CV che parte da 16.500 €, con climatizzatore, autoradio e controllo della stabilità.
  2. Seconda (con pochissima differenza di prezzo) la Hyundai i30 a 16.700 €, con lo stesso motore da 100 CV della Kia Cee’d e la stessa dotazione di serie.
  3. Terzo posto per la nuova Peugeot 308 1.2 VTi Access, in vendita a 17.100 €. Il motore è 1.2 litri 3 cilindri sovralimentato, sviluppa 82 CV di potenza e consente di arrivare a 171 km/h di velocità massima, con un’accelerazione da 0-100 km/h in 15,2 secondi.