L'auto ti stressa? Rilassati con lo yoga

14 Marzo 2013

Lo stress da auto è una delle problematiche che ognuno di noi si ritrova ad affrontare quotidianamente e, se non tenuto a bada, rischia di diventare molto dannoso per la nostra salute psichica e fisica. In media passiamo circa un’ora e mezza al giorno in auto, l’equivalente di ventidue giorni all’anno, che non dovremmo sprecare provando ansia e aggressività. L’antica disciplina dello yoga, attraverso semplici tecniche di respirazione e esercizi mirati, può aiutarci ad affrontare il traffico in maniera più rilassata. Innanzitutto sarebbe bene non entrare in auto portandosi dietro pensieri negativi e tensione, ma cercando di pensare che anche il percorso più scontato e monotono potrebbe regalarci delle sorprese piacevoli.

Meglio, dunque, partire con ottimismo e pensieri positivi! Proviamo, per esempio, a guardare con occhi diversi il paesaggio che ci circonda, soffermandoci su alcuni particolari che potrebbero farci notare cose di cui non ci eravamo mai accorti prima. Un buon esercizio, questo, da fare per esempio al semaforo o fermi nel traffico. Una respirazione corretta, poi, diventa un punto importante per portare equilibrio e calma. Il pranayama è un insieme di tecniche respiratorie che permettono di controllare il respiro e nello yoga viene utilizzato per accompagnare le varie posture, offrendo concentrazione e serenità anche durante uno sforzo fisico intenso. In auto, come nelle posture dello yoga, è scorretto rimanere in apnea o respirare velocemente, magari a causa del nervosismo: è bene fare lunghe inspirazioni nasali seguite da altrettanto lunghe espirazioni dal naso o dalla bocca. In questo modo il sistema nervoso si rilassa e la mente diventa più propensa alla quiete. Molto spesso, poi, assumiamo una postura scorretta quando siamo al volante e questo non fa altro che aggiungere tensione. Quando guidiamo solitamente la tensione si accumula tutta su spalle e collo: è bene evitare di affondare nel sedile e mantenere il più possibile la schiena in una posizione eretta e comoda appoggiata completamente allo schienale. In questo modo si eviterà di affaticare le braccia che dovranno essere rilassate con i gomiti che puntano verso il basso. Per sciogliere le spalle e il collo si possono fare semplici esercizi prima di partire: roteare dolcemente il collo 5 volte in senso orario e 5 volte in senso antiorario; alzare le spalle fino alle orecchie inspirando profondamente e lasciarle ricadere verso il basso espirando; fare leggere rotazioni in avanti e indietro con le spalle sciogliere i polsi eseguendo piccole rotazioni in un senso e nell’altro. Durante la guida anche le gambe devono essere sciolte e, quando possibile, è bene rilassare la gamba che non si utilizza per i pedali. Una buona musica di sottofondo, infine, potrebbe allietarci durante il percorso: scegliamo ciò che più ci piace oppure approfittiamo delle molte ore passate in auto per fare qualcosa di utile, come migliorare una lingua attraverso l’ascolto di cd. Attraverso questi piccoli accorgimenti le ore trascorse nel traffico diventeranno pian piano più sopportabili facendoci rimanere sereni anche nelle situazioni apparentemente più stressanti!