Intermot 2012, le novità del Salone di Colonia

Dal 3 al 7 ottobre apre le porte l’Intermot di Colonia

5 Ottobre 2012

La BMW R 1200 GS[/caption] È la prima occasione per ammirare dal vivo le novità del 2013. Dal 3 al 7 ottobre apre le porte l’Intermot di Colonia. La regina della kermesse motoristica è la BMW R 1200 GS, completamente riprogettata. Cambia tutto: dal motore alla ciclistica, passando per i nuovi sofisticati controlli elettronici e le sospensioni. Con 170mila esemplari venduti in nove anni, la “tutta fare” della Casa tedesca è pronta a rilanciarsi per mietere sempre più consensi. Un’altra protagonista è la KTM 1190 Adventure. Look rinnovato, propulsore da 150 CV e 125 Nm derivato dalla supersportiva RC8, tanta elettronica e frizione antisaltellamento, la nuova generazione della famiglia delle maxi enduro austriache arriverà nelle concessionarie a partire da febbraio.

A Colonia è possibile vedere sia la versione standard sia l’aggressiva R, dotata di telaio arancione e di importanti modifiche (a partire dalla ciclistica). Nel suo mirino c’è la Ducati Multistrada, di recente rinnovata nello stile e nelle sospensioni. La Casa di Borgo Panigale festeggia la naked più famosa del mondo con un’edizione per il 20th anniversario. Presentata in anteprima mondiale nel novembre del 1992 al salone di Colonia ed entrata in produzione nei primi mesi del 1993, la Ducati Monsterha fatto subito breccia nel cuore di molti appassionati dando vita a un nuovo segmento di moto, le “naked”. Da allora ha fatto la storia del motociclismo moderno grazie alle sue innumerevoli interpretazioni. Oggetto di una costante evoluzione tecnica, la Monster ha mantenuto inalterato il suo carattere distintivo e il suo look inconfondibile. Un marchio di fabbrica che per due decenni le ha consentito di essere una delle moto più vendute di sempre.

L’Aprilia ha reso più veloce la RSV4 Factory, in testa al Mondiale Superbike con Max Biaggi. La potenza aumenta fino a 184 CV a 12.500 giri/min, mentre la coppia ora raggiunge i 117 Nm a 10.500 giri/min. Ma la novità più importante è l’ABS, di ultima generazione, montato di serie e sviluppato per garantire non solo la massima sicurezza stradale, ma anche la migliore performance in pista. La Yamaha presenta la FJR 1300 e svela un motore inedito a tre cilindri. La Suzuki non sfigura con un Burgman tutto nuovo, la Intruder 1500 in declinazione Touring e un interessante concept per la prossima V-Strom. La Kawasaki risponde con la Z800, mentre la Honda lancia la CB 1100, una naked dal fascino retrò.

In primo piano il faro ampio e tondo, il serbatoio a “conchiglia” e i fianchetti con vernice argentata. La strumentazione è analogica per rispettare lo stile vintage della moto. L’Ingresso dei visitatori al salone è dalle 9 alle 18 (venerdì 5 ottobre dalle 9 alle 20). Il biglietto costa 14 euro, che sale a 19 euro nel caso se ne voglia acquistare uno valido per due entrate. L’area espositiva (che si sviluppa nei padiglioni 5-6-7-8-9-10) è situata in prossimità del centro città, facilmente raggiungibile con i mezzi pubblici. Oltre ad ammirare i nuovi modelli, nelle aree esterne è possibile assistere a gare di vario genere (supermotard, scooter, veicoli elettrici) e a spettacolari show tra cui il freestyle, i dragster e le immancabili evoluzioni degli stunt.