Guida al noleggio auto, moto e natanti in vacanza

Consigli per risparmiare e viaggiare sicuri quando si noleggia un mezzo

29 Luglio 2014

La partenza per le vacanze si avvicina: sono in tanti a scegliere di non viaggiare con la propria auto ma di noleggiarne una appositamente. La scelta poi è dovuta se si decide di trascorrere le vacanze in paesi lontani dall'Italia e raggiungibili solo in aereo. C'è anche chi preferisce le due ruote o chi vuole solcare le onde: parleremo quindi anche di noleggio moto e natanti.

Iniziamo dal noleggio auto. Il timore principale di chi si trova a dover noleggiare un'auto è il prezzo, che varia in base alla durata del noleggio, alla categoria di auto, agli accessori (seggiolini per bambini, navigatori satellitari), al fatto di prenotare e pagare in anticipo o meno.

 I nostri consigli principali per risparmiare, sono:

  • Prenotare con largo anticipo. Prima si prenota, più probabilità ci sono di ottenere una tariffa conveniente. Il prezzo dell’autonoleggio infatti dipende anche dalla disponibilità del veicolo. Inoltre occorre specificare fin dall'inizio eventuali extra da includere nel noleggio (seggiolini, autoradio, porta sci, navigatore satellitare). Ricordatevi che se vi portate il navigatore da casa, potrete risparmiere in modo consistente.
  • Leggere il contratto di noleggio. Sembra una banalità, ma sono troppi i guidatori che firmano senza valutare con attenzione tutte le clausole.
  • Valutare il noleggio di accessori utili per il vostro viaggio, come il navigatore satellitare, che in certi casi può farvi risparmiare, evitando perdite di tempo e gli odiati sprechi di carburante che si verificano quando si gira a vuoto, senza cognizione di causa. Senza contare che in una vacanza on the road in luoghi sconosciuti, il navigatore fa sentire più sicuri.
  • Se si sceglie la tariffa a chilometraggio limitato, valutare il costo aggiuntivo per ogni chilometro in più, che di solito è elevato.
  • Scegliere le polizze assicurative a maggiore copertura, poiché l’auto sarà sotto la vostra totale responsabilità.

Oltre al risparmio, è importante valutare la sicurezza quando si viaggia. Vi consigliamo quindi di informarvi sul codice stradale in vigore nella meta delle vostre vacanze e di rispettarlo in ogni minimo dettaglio. Cercate inoltre di capire come siano le condizioni delle strade e se esiste qualsiasi elemento di cui tenere conto in modo da non compromettere la serenità del vostro viaggio. Un esempio? Se nella Death Valley è molto importante portarsi la provvista d'acqua e non restare mai senza benzina, in Australia occorre fare attenzione al passaggio dei canguri... mentre in Finlandia saranno le renne a potervi dare filo da torcere!

E ora qualche accorgimento per non trovare sgradite sorprese:

  • Fate attenzione all’ora di ritiro e di consegna, perché alcune agenzie, anche se permettono il ritiro e la consegna 24/24 (opzione molto comoda) applicano costi aggiuntivi per i ritiri e le consegne al di fuori dell’orario di ufficio.
  • Controllate scrupolosamente l’auto al momento del ritiro, e verificate che siano segnalati gli eventuali danni già presenti. Conservate i documenti del noleggio e le ricevute, in modo da evitare problemi al momento della riconsegna. Controllate anche la quantità di benzina nel serbatoio e chiedete con quanto carburante dovrete restituire l’automobile.

E se si preferisce viaggiare in moto? In generale vale quanto abbiamo scritto a proposito dell'auto. Ecco tuttavia qualche informazione da sapere. Di solito il noleggio include il casco aperto, ma quello integrale è su richiesta. Accessori come giacche, guanti o altro di solito non sono inclusi nella quota. Generalmente chi guida la moto deve avere 21 anni compiuti (può dipendere dal paese in cui si guida) mentre il passeggero deve riuscire a toccare l’asse della moto. Vista la diversità del mezzo rispetto all'auto, è consigliabile essere particolarmente prudenti quando si  guida e informarsi per tempo sulle condizioni atmosferiche: infatti si è meno protetti rispetto a chi si sposta in auto.

E infine, veniamo al noleggio natanti.

Il costo di noleggio di solito è diviso per il numero di persone a bordo e varia in base al tipo di barca, al luogo in cui ci si imbarca e all'anno di costruzione: una barca nuova di zecca può costare molto di più un modello realizzato anche solo qualche anno fa, e non è detto che le prestazioni siano migliori.

Attenzione ai costi supplementari non inclusi nel noleggio, come il prezzo del carburante e gli ormeggi. Il consumo del carburante, come per l'auto e la moto, dipende soprattutto  dal tipo di barca che si sceglie. Per quanto riguarda l'ormeggio, varia a seconda del porto e del paese, oltre che alle dimensioni del natante. 

Se siete indecisi tra un'imbarcazione a vela o a motore, ricordatevi che la barca a motore è essenziale se desiderate arrivare in fretta a destinazione e non dipendere da fattori metereologici come il vento, ma consuma molto. La barca a vela del resto è l'ideale per chi preferisce il contatto con la natura e sa di potersi affidare a un bravo skipper.

E adesso... buon viaggio, con qualunque mezzo.